3 novembre Vincono I ragazzi dello Zecchino d’oro. E poi c’è Sky con F1 e Milan-Lazio

La Formula 1 – stavolta con una gara dal Texas deludente per le Ferrari, ma che è andata in onda live sia su Sky che su Tv8 dalle 20.00 in poi – ha turbato non poco, fino alle 22.00 circa, gli equilibri ‘standard’ delle generaliste. E poi la proposta della tv a pagamento è pesata ancora sul resto delle proposte con il match di Serie A, ‘Milan-Lazio’.  Sono stati questi solo alcuni degli ingredienti ‘speciali’ della griglia televisiva di domenica 3 novembre.

I meter raccontano che ha vinto facilmente la serata la prima puntata della nuova fiction di Rai1. ‘I Ragazzi delle Zecchino d’Oro’ ha conquistato 4,2 milioni ed il 18,3% di share staccando nettamente la concorrenza. Siamo lontani dal risultato di ‘Imma Tataranni’ di sette giorni prima (4,742 milioni di spettatori ed il 22,2% di share), ma si può considerare comunque come un buon esordio per la storia prodotta da Leone Cinematografica.

Sul secondo gradino del podio, se si somma il pubblico pay e quello free (fino alle 22.00 circa) è salita la Formula 1. Il Gp Usa ha ottenuto su Tv8 2,130 milioni di spettatori e l’8,2% di share e su Sky 980mila spettatori ed il 3,7%, superando nel complesso quota 3,1 milioni.

Nella gara ‘normale’ delle generaliste, comunque, al secondo posto si sono classificate ‘Le Iene’, ieri salite a quota 2,2 milioni con il 12,5% di share.

Dietro Italia 1 ma davanti a Canale 5 è arrivato Fabio Fazio (Mimmo Lucano e Fanny Ardant ieri tra gli ospiti), con 1,8 milioni di spettatori e il 7% e la parte del tavolo ieri più tonica e cresciuta fino al 7,8%.

Sotto le attese sono state le performance del giallo di culto in prima tv su Canale 5. ‘La Ragazza nella nebbia’, scritto e diretto da Donato Carrisi e con Toni Servillo e Alessio Boni tra i protagonisti, ha avuto solo 1,624 milioni di spettatori e il 7,32% di share.

Dietro il film dell’ammiraglia di Cologno è virtualmente arrivata Milan-Lazio (1,579 milioni e 6,2%) in onda su Sky.

Mentre nelle posizioni di retrovia hanno corso Rete4 (‘Il Segreto’ 1,344 milioni e 5,5%), La7 (‘Non è l’Arena’ a 1,183 milioni e 6% con Maria Elena Boschi ospite in apertura e Michelle Ferrari in chiusura) e Rai3 (il film in prima tv ‘Molly’s Game’ a 1,080milioni e 4,9%).

In day time ha fatto bene Mara Venier (‘Domenica In’ a 16,4% e 16,9% con Rosario Fiorello, Tonina Pantani, Alberto Urso, Vanessa Scalera, Alessandro Haber e Massimo Gramellini, Paola Turci tra gli altri ospiti), con la differita della gara di ‘MotoGP’ della Malesia su Tv8 che ha fatto il 7,9%. Su Rai2, inoltre, prima dell’ora di pranzo ‘La Domenica Ventura’ ha avuto il 3,4% di share; e quindi sulla setssa rete ‘Quelli che il calcio’ ha conquistato il 6,2% ed il 7,3% di share.

Sulla terza rete ‘Mezzora in più’, con Nino Di Matteo, Stefano Bonaccini, Gianluigi Paragone ospiti di Lucia Annunziata ha avuto il 6,6% di share. Subito dopo sulla stessa rete ‘Kilimangiaro’ ha ottenuto il 7,2% e il 9,5% di share.

Senza confliggere con la Venier più tardi, dopo le soap, ‘Domenica Live’ su Canale 5 è arrivata al 14,8%, con Daniela Bongiorno, Mauro Marin, la famiglia Orfei, Francesca Cipriani sotto i riflettori. Francesca Fialdini su Rai1 con ‘Da noi a ruota libera’ ha avuto il 13,1%.

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Papa Francesco: importante una comunicazione onesta per raccontare la verità su quel che sta succedendo all’interno della Chiesa

Papa Francesco: importante una comunicazione onesta per raccontare la verità su quel che sta succedendo all’interno della Chiesa

Editori sulla Direttiva Copyright approvata al Senato: importante traguardo a tutela degli investimenti e a garanzia dell’informazione

Editori sulla Direttiva Copyright approvata al Senato: importante traguardo a tutela degli investimenti e a garanzia dell’informazione

Audiweb 3.0, avanti adagio verso la nuova rilevazione e la possibile fusione con Audipress

Audiweb 3.0, avanti adagio verso la nuova rilevazione e la possibile fusione con Audipress