Imbarazzo al Corriere. Il Cdr al direttore Fontana: fuori luogo il pezzo sul calendario di ‘For Men’

E’ da tempo che i giornalisti del Corriere della Sera lamentano un eccesso di “attenzione”  sul giornale per  programmi o star de La7 o per testate del gruppo Cairo. Finora i malumori non hanno mai trovato una espressione pubblica. Oggi un servizio sul Calendario del mensile For Men Magazine  della Cairo Editore ha fatto superare paure e atteggiamenti diplomatici, per cui molti giornalisti hanno chiesto al comitato di redazione di farsi portavoce del disagio della redazione che ha trovato la forma nella lettera al direttore Luciano Fontana che pubblichiamo qui di seguito.

Non e’ un bel segnale. Da un po’ di tempo girano voci di tensioni tra il direttore Fontana e Urbano Cairo. La lettera potrebbe essere la miccia che fa saltare la sostanziale situazione di pace che finora ha consentito al Corriere di vivere una stagione di collaborazione in redazione e di grande produttività come non si era mai registrato a Via Solferino.

Lettera del Cdr

Caro Direttore,
Stamattina molte colleghe e molti colleghi ci hanno segnalato il disagio provato nel leggere l’articolo di spalla a pagina 23 sul calendario di “For Men”. Comprendiamo l’esigenza del nostro editore di voler pubblicizzare l’iniziativa di uno dei suoi mensili, ma dedicargli addirittura un articolo sulle pagine delle Cronache Italiane con due foto, virgolettati, nomi e dettagli sugli sponsor che hanno pagato, è sembrato fuori luogo a molti, e purtroppo non solo all’interno del giornale. Al di là del dubbio gusto nel dare risalto al calendario di una showgirl, ci interroghiamo su quale possa essere l’interesse dei lettori del Corriere nel leggere notizie del genere.
Con spirito costruttivo e di attaccamento al giornale ti chiediamo per il futuro una più attenta vigilanza su simili episodi che, a nostro giudizio, danneggiano l’autorevolezza del Corriere della Sera.

Il Cdr

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Un italiano su 4 ha ascoltato podcast nell’ultimo mese. Dati Ipsos: giovani e professionisti il pubblico principale

Un italiano su 4 ha ascoltato podcast nell’ultimo mese. Dati Ipsos: giovani e professionisti il pubblico principale

Usa 2020, Trump potrebbe snobbare i dibattiti tv: non si fida degli organizzatori

Usa 2020, Trump potrebbe snobbare i dibattiti tv: non si fida degli organizzatori

<strong> 12 dicembre </strong> Hunziker prevale sul docufilm di Rai1. Male la finale di X Factor

12 dicembre Hunziker prevale sul docufilm di Rai1. Male la finale di X Factor