Guida Michelin 2020 a Piacenza. Bartolini nuovo tre stelle, Vissani ne perde una

“L’unico modo sicuro per mantenere la stella è tatuarsela sulla pelle, come ha fatto uno chef che, orgoglioso, si è aperto la camicia e me l’ha fatta vedere incisa sul suo petto”. Così Marco Do, capo comunicazione della Guida Michelin Italia, ha spiegato quanto sia difficile, non solo mantenere, ma conquistare le stelle dell’unica guida gastronomica in grado di cambiare il fatturato di un ristorante. Lo ha fatto al Teatro Municipale di Piacenza (tra i preferiti da Stendhal e citato da Hemingway in “Addio alle armi) oggi, 6 novembre 2019. Ed ecco le novità della guida edizione 2020.

Marco Do, capo comunicazione Michelin (1)

I ristoranti tre stelle passano da dieci (tutti confermati) a undici: il nuovo tre stelle è Enrico Bartolini, con il Mudec di Milano. “Come vincere un oro alle Olimpiadi”, ha detto. Il “sistema Bartolini” guadagna una stella anche al Glam, di Venezia. Perde una stella Gianfranco Vissani, che da due passa a una: tutti attendono suoi commenti, che saranno urticanti, come al solito. Perde la stella anche Giancarlo Morelli, al Pomireau di Seregno. In totale, 35 sono i due stelle, 374 i ristoranti con una stella.

Enrico Bartolini, unico e nuovo tre stelle a Milano

Tra le nuove stelle, due arrivano a Milano, città difficile per il gran numero di protagonisti: prendono la prima stella Davide Puleio (L’Alchimia) e Aldo Ritrovato (It). Una quota considerevole di nuove stelle vanno ai ristoranti del sud, sempre più presenti nel panorama delle eccellenze.

Consegnati i premi, iniziano le polemiche, le rabbie, le gioie. Il rito, che prima di Piacenza si celebrava a Parma, e che ha come sfondo la food valley che il mondo ci invidia, è compiuto. Il nuovo anno gastronomico può cominciare.

I tre stelle a Piacenza

Per una stella Michelin, si dice, c’è chi venderebbe la mamma. Ma come funziona? A valutare i ristoranti c’è un gruppo di ispettori, dipendenti della Michelin. Si presentano in incognito e pagano il conto. È così in tutto il mondo. Un sistema semplice, dal quale nasce una guida che ha cent’anni e che nessuno è ancora riuscito a superare.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Le famiglie italiane e la loro ‘nuova normalità digitale’ nel rapporto Auditel/Censis sul lockdown

Le famiglie italiane e la loro ‘nuova normalità digitale’ nel rapporto Auditel/Censis sul lockdown

Rai, per il sottosegretario Martella serve cambiare governance e sistema

Rai, per il sottosegretario Martella serve cambiare governance e sistema

Mia, boom di presenze: 8mila visite on site e online, tantissimi gli stranieri da 50 Paesi

Mia, boom di presenze: 8mila visite on site e online, tantissimi gli stranieri da 50 Paesi