7 novembre Liotti spegne Celentano. Del Debbio boom sui preti gay

Due trasmissioni evento tutte in una volta, giovedì 7 novembre, con Rosario Fiorello su Rai1 che facendo uno strappo alle regole ha lanciato il ritorno di Adriano Celentano, on air dall’altra parte della barricata meno di un’ora dopo.

Programmazione ultra frizzante e piena di alternative in tv. Dopo il flop del primo tentativo, al molleggiato non è bastato presentarsi in carne ossa sul palco e convocare per un dibattito sulla tv Paolo Bonolis, Piero Chiambretti, Carlo Conti, Gerry Scotti prima di mandare in onda la propria versione cartoon anticipata da un’introduzione di Alessio Boni.

Ha avuto la meglio Rai1 con la fiction con Daniele Liotti protagonista. Su Rai1, la penultima puntata di ‘Un passo dal cielo’ ha conquistato 4,4 milioni ed il 20% di share, distanziando la proposta dell’ammiraglia rivale.

Su Canale 5 ‘Adrian – Questa è la storia’ ha avuto 3,868 milioni e il 15,42% tra le 21.39 e le 22.44, mentre la seconda parte, con il fumetto di Celentano protagonista, è arrivata a 1,858 milioni e il 10,45%.

Sul terzo gradino del podio si è installata a sorpresa Rai2. Il film fantasy ‘Maleficent’, con Angelina Jolie protagonista, ha prodotto ben 1,6 milioni ed il 6,6% di share.

Ha fatto molto bene l’Europa League. In chiaro su Tv8, infatti, ‘Borussia Mönchengladbach – Roma’ ha riscosso 1,362 milioni di spettatori con il 5,4% di share.

Fenomeno di serata, considerata la concorrenza, è stato Paolo Del Debbio. Senza ospiti di forza clamorosa, ma parlando di rom, Ilva, razzismo, nomadi (con il rilancio del fenomenale contrasto tra la rom romana oramai ‘personaggizzata’ e Daniela Santanché), plastic tax e finale sui preti gay, ‘Dritto e Rovescio’ ha avuto 1,161 milioni di spettatori e il 6,41%, facendo faville e conquistando provvisoriamente la leadership a notte fonda. Sulla terza rete la terza puntata della seconda edizione di ‘A raccontare comincia tu…’, con Raffaella Carrà alle prese con Vittorio Sgarbi, ha coinvolto 1,116 milioni di spettatori con il 4,65%. Un‘operazione di difesa passiva ha fatto Italia1: ‘Sherlock Holmes’, infatti, ha avuto 991mila e 4,5% ma qeusto non è bastato ad aiutare Celentano. Nella sfida tra i due talk politici, Paolo Del Debbio è rimasto sempre davanti a Corrado Formigli.

Su La7 ‘Piazzapulita’ ha schierato tra gli altri Giuseppe Provenzano, Tito Boeri, Gian Antonio Stella, Licia Colò, Manlio Cerroni, Peter Gomez, Dario Galli, Serena Sileoni, Maurizio Landini, parlando di Ilva e di Taranto ma anche di Roma Est come nuova terra dei fuochi. Così Formigli ha però avuto solo 818mila spettatori e il 4,5% di share terminando allo stesso orario o quasi della trasmissione rivale.

Su SkyUno è tornato a fare un po’ meglio ‘X-Factor’: ieri a 702mila e 3,1% con il live che è costata l’eliminazione a Marco e Lorenzo.

In access Rosario Fiorello si è ripetuto sugli stessi livelli di 24 ore prima. Su Rai1 ‘Viva Rai Play!’ (Amadeus, Ultimo, Francesco Facchinetti, Giuliano Sangiorgi, Biagio Antonacci in guardiola tra gli ingredienti) ha conquistato 5,625 milioni e il 22,32% di share e subito dopo ‘I soliti ignoti’ ha avuto 5,880 milioni di spettatori e il 22,38% di share. Staccatissima così è arrivata Striscia la Notizia (4,369 milioni e 16,76% di share)

La7 ha vinto la sfida dei talk in access.

A ‘Otto e Mezzo’ Lilli Gruber ha schierato Paolo Mieli, Antonio Padellaro e Annalisa Cuzzocrea, ottenendo 1,553 milioni di spettatori e il 6%.

Su Rete 4 Barbara Palombelli a ‘Stasera Italia’ ha convocato Pierferdinando Casini, Alba Parietti, Tommaso Labate, Tommaso Labate, Roberto Castelli e Veronica De Romanis, raccogliendo 1,160 milioni spettatori e il 4,5% di share.

Su Rai2 il ‘Tg2Post’ con Carlo Calenda, Gennaro Sangiuliano, Claudio Cerasa ospiti di Manuela Moreno, ha conseguito 939mila spettatori e 3,6%.

In seconda serata ‘Dritto e rovescio’ ha corso appena dietro la puntata di ‘Porta a Porta’ con Giuseppe Conte ospite.

.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Altro che moribonda, la tv è centrale nella vita sociale degli italiani e per industria e pubblicità. AssoTv presenta i trend dei nuovi consumi

Altro che moribonda, la tv è centrale nella vita sociale degli italiani e per industria e pubblicità. AssoTv presenta i trend dei nuovi consumi

Copyright, Ue segue con attenzione scontro Francia-Google. Vestager: rischio ‘biopotere dei giganti di Internet

Copyright, Ue segue con attenzione scontro Francia-Google. Vestager: rischio ‘biopotere dei giganti di Internet

Giornalisti, Martella: al via la Commissione per l’equo compenso

Giornalisti, Martella: al via la Commissione per l’equo compenso