Msc Foundation e Msc Grandiosa: ad Amburgo il varo delle crociere a impatto zero di Co2

Msc Foundation e Msc Grandiosa, sono le due novità, strettamente collegate, del Gruppo Msc Crociere. E hanno come scenario il porto di Amburgo, la città tedesca dove la nuova ammiraglia della flotta domani, 9 novembre, celebrerà la cerimonia del varo, con madrina Sophie Loren (da anni portafortuna della società crocieristica) e Michelle Hunziker tra gli ospiti famosi. Msc Foundation, associazione no profit del Gruppo Msc, presentata ai giornalisti a bordo della nuova nave per la conferenza stampa di oggi pomeriggio 8 novembre, opererà su scala globale a sostegno delle aree fragili del pianeta al fianco delle comunità più vulnerabili. Il Gruppo, che comprende Msc Cargo, la seconda linea al mondo nel trasporto container, e Msc Crociere, la più grande compagnia di crociere privata del mondo, contribuisce attivamente sostenendo importanti programmi umanitari e di tutela dell’ambiente. Da oltre un decennio, salvando così migliaia di vite con azioni, come nel caso della partnership con l’Unicef, volte a combattere la malnutrizione.

“Io e la mia famiglia siamo orgogliosi di aver creato questa fondazione, sentiamo di avere il dovere di contribuire al miglioramento dell’ambiente”, ha detto il comandante Gianluigi Aponte, fondatore del Gruppo Msc e presidente della Msc Foundation. La MSC Foundation raccoglie fondi attraverso donazioni degli ospiti di Msc Crociere, contributi, eventi a bordo, vendite al dettaglio, feste di beneficenza.

A partire dal primo gennaio 2020, Msc Crociere sarà “carbon neutral”. Il traguardo, di massima importanza, è il tema centrale della presentazione ad Amburgo di Msc Grandiosa, nuova ammiraglia della compagnia, una delle navi più avanzate al mondo dal punto di vista del rispetto ambientale.

MSC Grandiosa

Pierfrancesco Vago, executive chairman di Msc Cruises, ha dichiarato: “Da quando abbiamo iniziato a costruire le nostre prime navi da crociera nel 2003, abbiano sempre dedicato attenzione particolare a innovazione e sostenibilità. Ci siamo dotati di una delle flotte più moderne e performanti, sempre dal punto di vista della sostenibilità ambientale. Entro il 2024 raggiungeremo una riduzione del 29% della Co2 per passeggero/chilometro, rispetto al 2008, e arriveremo a una riduzione del 40% entro il 2030”.

Msc Crociere bilancerà le emissioni dirette di anidride carbonica attraverso un insieme di progetti di compensazione delle emissioni di carbonio, sviluppato secondo i più alti standard delle principali organizzazioni internazionali, impegnate a contrastare nell’immediato le emissioni di gas serra. I costi delle compensazioni e di ogni altra voce associata saranno coperti direttamente e integralmente dall’azienda.

Pierfrancesco Vago
Foto ANSA/LUCA ZENNARO)

“Siamo un’ azienda”, ha continuato Vago, “con oltre 300 anni di tradizione marittima.Per noi questo significa costante impegno per la protezione degli oceani, delle destinazioni che visitiamo e della comunità portuali con le quali collaboriamo”.

Msc Crociere intende sviluppare un portafoglio di compensazione delle emissioni di carbonio che incorpori progetti per la protezione e il ripristino degli habitat oceanici e costieri. Poiché i progetti Blue Carbon che riguardano gli habitat costieri sono attualmente insufficienti, Msc Crociere sosterrà lo sviluppo dei primi carbon credits ad essere generati negli oceani, con l’obiettivo di proteggere e migliorare la biodiversità marina e sostenere le comunità che si affidano alle risorse del mare.

Mentre Msc Grandiosa (può ospitare 6761 passeggeri, ha 2139 persone d’equipaggio, è lunga 333 metri), costruita nei cantieri francesci Chantiers de l’Atlantique, comincia la sua vita, la Compagnia ha dato avvio alla costruzione di Msc Europa, prima di cinque navi da crociera alimentate a gas naturale liquefatto (Gnl) che entreranno in servizio tra il 2022 e il 2027.

Msc Crociere è la compagnia di crociere con il più elevato tasso di crescita al mondo. Con sede a Ginevra, in Svizzera, fa parte della Divisione Crociere del gruppo Msc, gruppo logistico a capitale privato. La flotta può contare su 17 navi moderne e innovative. Grazie a un piano industriale senza precedenti del valore di 11,6 miliardi di euro la flotta di Msc Crociere continuerà ad aumentare, fino a poter contare su 25 navi entro il 2027. Inoltre, la Divisione Crociere del Gruppo Msc sta investendo altri 2 miliardi di euro in un nuovo marchio di crociere di lusso che comprende quattro navi extra lusso, che saranno inaugurate, una all’anno, tra il 2023 e il 2026. Navigando verso oltre 200 destinazioni in cinque continenti, Msc Crociere riunisce più di 180 nazionalità da tutto il mondo.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Altro che moribonda, la tv è centrale nella vita sociale degli italiani e per industria e pubblicità. AssoTv presenta i trend dei nuovi consumi

Altro che moribonda, la tv è centrale nella vita sociale degli italiani e per industria e pubblicità. AssoTv presenta i trend dei nuovi consumi

Copyright, Ue segue con attenzione scontro Francia-Google. Vestager: rischio ‘biopotere dei giganti di Internet

Copyright, Ue segue con attenzione scontro Francia-Google. Vestager: rischio ‘biopotere dei giganti di Internet

Giornalisti, Martella: al via la Commissione per l’equo compenso

Giornalisti, Martella: al via la Commissione per l’equo compenso