- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

Disney+ debutta ufficialmente in Usa, Canada e Paesi Bassi. In Italia dal 31 marzo. Robert Iger: momento storico

Dopo mesi di anticipazioni e rumors, debutta ufficialmente Disney+, l’attesa piattaforma streaming della compagnia di Topolino. Il servizio riunisce in unico spazio oltre 500 film e 7500 episodi di serie tv prodotti dai marchi della galassia del colosso dell’intrattenimento, che comprendono, oltre a Disney, anche Pixar, Marvel, Star Wars e National Geographic. Ma oltre ai classici, sono già pronti rilasci di nuove serie, prodotte appositamente per la piattaforma [1].

“Il lancio di Disney+ è un momento storico per la nostra azienda e segna una nuova era di innovazione e creatività”, il commento di Robert A. Iger, presidente e ceo di The Walt Disney Company.

Al momento disponibile in Usa, Canada e Paesi Bassi, Disney+ dal 19 novembre sbarcherà in Australia, Nuova Zelanda e Portorico, per poi arrivare in Europa dal 31 marzo 2020, in mercati come Uk, Francia, Germania, Italia, Spagna.
Non è chiaro a quale prezzo il servizio sarà proposto in Italia. Al momento, negli Usa agli abbonati è proposto un pacchetto Disney con Disney+, Hulu ed ESPN+ per 12,99 dollari al mese.

La discesa in campo di Walt Disney accende ancora di più la guerra dello streaming, nella quale sono sempre più coinvolti i maggiori colossi della tv e del cinema a caccia di un nuovo pubblico per motivi però diversi. Prossimi al debutto, Peacock di Comcast, atteso nel 2020, sarà gratuito ma con limitata pubblicità per i clienti di Comcast. C’è poi l’atteso servizi di HBO Max, che arriverà nel 2020.