Accordo di fusione tra Yahoo Japan e la chat Line

Il portale Internet Yahoo Japan e l’app di chat Line hanno raggiunto un accordo di base per fondersi, in un deal che prevede l’acquisto delle quote degli azionisti di minoranza dell’applicazione. In base all’accordo di fusione, una controllata di SoftBank Group e la controllante di Line, Naver, deterranno ciascuna il 50% di una joint venture che a sua volta controllerà una holding che gestirà le attività di Yahoo Japan e Line.

Le due aziende puntano a sfruttare reciprocamente le basi di utenti per espandere le loro attività online, che includono servizi di acquisto e pagamento, nonché contenuti supportati dalla pubblicità. Line è l’app di chat dominante in Giappone, con 82 milioni di utenti mensili attivi.

Nella foto, da sinistra il presidente di Z Holdings President e ceo di Yahoo Japan, Kentaro Kawabe e il presidente di Line Takeshi Idezawa (Foto Ansa – EPA/FRANCK ROBICHON)

Yahoo Japan e Line sperano di raggiungere un accordo definitivo il mese prossimo. Sempre nell’ambito del deal SoftBank Corp, controllata di SoftBank Group, e Naver acquisteranno tutte le azioni di Line che non sono già in possesso di Naver a 5.200 yen ciascuna. Naver possiede il 72,6% di Line.

Dopo la fusione le due attività puntano a diventare “una delle principali società mondiali di tecnologia di intelligenza artificiale”, applicando l’ia al marketing online, al commercio elettronico e ai pagamenti digitali.

Gli analisti sostengono che la fusione potrebbe consentire a Yahoo Japan e Line di competere meglio con i concorrenti in Giappone, tra cui Google per la pubblicità e Amazon.com per lo shopping online. Tuttavia competere al di fuori del Paese asiatico sarà probabilmente più difficile perché altre aziende hanno già posizioni dominanti nei principali mercati.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Editoria, Martella: settore in grave crisi ma attraversa anche una fase di straordinaria opportunità

Editoria, Martella: settore in grave crisi ma attraversa anche una fase di straordinaria opportunità

Gare Media, c’è l’accordo: Upa, Una e Fcp spiegano come farle meglio – LINEE GUIDA

Gare Media, c’è l’accordo: Upa, Una e Fcp spiegano come farle meglio – LINEE GUIDA

Editoriale Domus si riorganizza. Nasce la Business Unit Media; a capo della pubblicità arriva Ferruccio Belloni

Editoriale Domus si riorganizza. Nasce la Business Unit Media; a capo della pubblicità arriva Ferruccio Belloni