La Lilla racconta le sfide di Milano. Allestimenti ispirati alla neve e alle stagioni, guardando a Olimpiadi e ambiente

Fotografie che raccontano gli sport invernali, ma anche scatti sulle stagioni che cambiano.  Dal 18 novembre la Metro 5 di Milano – la Lilla – propone ai suoi passeggeri un allestimento diverso, con forti richiami, a 360 gradi, alla natura e alla neve.

E’ questo il modo che la linea, utilizzata quotidianamente da 180 mila persone, ha scelto per raccontare le sfide che la città lombarda si appresta ad affrontare nei prossimi anni. Sfide ambiziose, che vanno dall’organizzazione dei Giochi Olimpici invernali nel 2026, in tandem con Cortina, all’attenzione per l’ambiente.

A tenere a battesimo i primi due convogli, i vertici della metro Serafino Lo Piano, amministratore delegato, e Roberto Passalacqua, presidente, con Arrigo Giana, direttore generale di Atm.

Nella foto, da sinistra Roberto Passalacqua, presidente M5; Arrigo Giana, direttore Generale Atm; e Serafino Lo Piano, amministratore delegato di M5

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Maradona, Equipe titola ‘Dio è morto’

Maradona, Equipe titola ‘Dio è morto’

In uscita il nuovo numero di ‘Donne Chiesa Mondo’, il mensile de ‘L’Osservatore Romano’

In uscita il nuovo numero di ‘Donne Chiesa Mondo’, il mensile de ‘L’Osservatore Romano’

CHI FA CHE COSA per reagire alla crisi sociale da Covid-19

CHI FA CHE COSA per reagire alla crisi sociale da Covid-19