“Per comunicare efficacemente puntiamo sulla social media diversity”. Soldout in Iab per Santagata: Mondadori 1 mld di visualizzazioni

Il gruppo Mondadori  è media partner di IAB Forum e  in occasione dell’ultima edizione è stato protagonista del workshop “Social Media Diversity”, dedicato alle strategie di successo sui social network. Workshop che ha fatto il tutto esaurito.

Andrea Santagata

Ne ha parlato Andrea Santagata, Chief Innovation Officer del Gruppo Mondadori che ha ricordato come “grazie a un team social di 40 persone, 100% millennial e una produzione di 5.000 contenuti al mese, ha saputo generare  1 miliardo di visualizzazioni e 100 milioni di video views al mese su tutte le piattaforme”. La ricetta del gruppo passa per una varietà di format dedicati, spiega Santagata, “ricette step by step, card tutorial, infografiche animate, unboxing prodotti, storie di mamme, make up challenge. Contenuti nativi realmente utili che generano una partecipazione attiva delle community, anche con il contributo dei migliori creator per ciascuna area tematica”.

“I social non sono una piattaforma distributiva ma un vero e proprio media che ha i suoi linguaggi e le sue leve che per avere successo devono essere rispettate”, spiega Santagata nella cui divisione digital  lavorano 180 persone di cui 40, tutti Millennials, sono esclusivamente dedicati ai social. “Gli editori sui social ci sono eccome e hanno metriche superiori agli influencer”.  E Mondadori è  il primo editore digitale italiano, con un’audience complessiva di 29,4 milioni di utenti unici al mese (fonte: Comscore, settembre 2019), al primo posto anche per fanbase sui social con 33 milioni di fan su 130 profili attivi sulle quattro piattaforme Facebook, Instagram, YouTube e Twitter.

“La chiave per ingaggiare con successo target diversi su piattaforme digital diverse è instaurare relazioni autentiche tra e con le persone che, con i loro like, comments, share, diventano gli ultras e gli ambassador dei brand. Ne è una dimostrazione recente DMBeauty, il nuovissimo social magazine per le young millennial, nato su Instagram.”, spiega Santagata. “Oggi la rilevanza di un brand o di un media passa attraverso il presidio di più canali digitali, oltre ai siti sono fondamentali piattaforme quali Facebook, Instagram, YouTube, TikTok, eccetera. Ognuna di queste piattaforme, così come ogni topic, ha una sua specificità di linguaggio e di format di cui occorre tenere conto. E’ la ‘Social Media Diversity’ del Gruppo Mondadori”.

Sul concetto di diversity e di accoglienza Santagata sta costruendo la strategia social del gruppo. “La diversity riguarda tutti perchè ognuno è diverso dall’altro e si sente diverso, unico. Abbracciare la diversity , la propria diversity, è la ricetta  della felicità. Ecco perchè noi vogliamo essere inclusivi accogliendo ogni diversità”.

Con una leadership social in continua crescita (+4 milioni di fan in 12 mesi), prevalentemente femminile (73% donne) e nei segmenti del mercato a maggior valore – tra cui beauty, food, health, parenting, fashion e lifestyle – i brand di Mondadori rappresentano un punto di riferimento per le passioni degli italiani online e sono in grado di rispondere alle esigenze e agli interessi di utenti e inserzionisti, confermandosi sinonimo di autorevolezza anche in ottica B2B, sul web e sui social network.

Lo dimostrano i progetti lanciati negli ultimi mesi, che hanno contribuito alla straordinaria crescita dei follower instagram del Gruppo (+94%): da Grazia con il nuovo profilo dedicato al Made in Italy Grazia Loves Italy, a GialloZafferano, nella Top10 italiana per interazioni, da Mypersonaltrainer fino all’ultimo nato DMBeauty, il primo social magazine sul beauty realizzato dalle millennial per le millennials.

 

 

.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Sport e salute, cda assegna contributi 2020: 25 milioni a sport di base e al sociale (+21%). Sabelli soddisfatto: è un primo step

Sport e salute, cda assegna contributi 2020: 25 milioni a sport di base e al sociale (+21%). Sabelli soddisfatto: è un primo step

Mediaset-Vivendi, giudice Milano si riserva decidere sul ricorso dei francesi

Mediaset-Vivendi, giudice Milano si riserva decidere sul ricorso dei francesi

Editoria, Martella: informazione locale presidio di democrazia

Editoria, Martella: informazione locale presidio di democrazia