Profilo digitale sulla carta di identità. “Ma non servirà per iscriversi ai social”, dice la ministra Paola Pisano

Notizie e approfondimenti quotidiani sul digitale a cura di Reputation Manager, la società di riferimento in Italia per l’analisi, la gestione e la costruzione della reputazione online.

 

«Nella carta di identità ci sarà anche il profilo digitale»: ad annunciarlo è la Ministra dell’Innovazione Paola Pisano, che in un’intervista al Corriere della Sera racconta strategie e progetti di digitalizzazione della PA. E a chi le chiede se la nuova identità digitale sarà richiesta anche per l’iscrizione ai social network, Pisano risponde «No. Se entro in un locale dove posso subire un’aggressione nessuno mi identifica, o sbaglio? Strumenti che già agiscono in modo effettivo per identificare gli utenti ci sono».

La chiamano la Spotify dei testi universitari perché la sua missione è quella di rendere disponibili, in streaming e in modo illimitato migliaia di titoli in formato ebook fra saggi, pubblicazioni e dispense. Perlego, arrivata in Italia in autunno, ha annunciato la chiusura di un round di finanziamento da 8,2 milioni di euro. Soldi che serviranno per migliorare e sviluppare ulteriormente la piattaforma, ha dichiarato l’azienda.

La pubblicità online cresce per l’undicesimo anno consecutivo. Nel 2019 gli investimenti hanno raggiunto i 3,3 miliardi di euro (+9% rispetto al 2018). Google, Facebok e Amazon guidano il mercato: da soli raccolgono oltre il 76% di tutto l’advertising digitale italiano.

Musica, film e da oggi anche videogiochi. Con I’arrivo di Google Stadia, le principali forme dell’intrattenimento digitale si smaterializzano e si consegnano allo streaming. Con il nuovo servizio di Google, i videogiochi sbarcano sul cloud: per giocare, basterà avere un controller e una buona connessione Wifi.

Assistenti virtuali, piattaforme web che sfruttano il cloud, soluzioni di Intelligenza artificiale, social network e app: il digitale sempre più protagonista del mondo della sanità. Agli Aboutpharma Digital Awards di Milano quest’anno sono stati presentati oltre 260 progetti. Nel 2013 erano stati un’ottantina.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Serie A, il presidente Dal Pino: trasformare la Lega in una media company internazionale e crescere sulle piattaforme

Serie A, il presidente Dal Pino: trasformare la Lega in una media company internazionale e crescere sulle piattaforme

Sanremo, Barachini (presidente Vigilanza Rai) a Salini e Foa: inaccettabile la diffusione di hate speech

Sanremo, Barachini (presidente Vigilanza Rai) a Salini e Foa: inaccettabile la diffusione di hate speech

Bbc: dopo sette anni, lascia il direttore generale Tony Hall

Bbc: dopo sette anni, lascia il direttore generale Tony Hall