Facebook valuta possibili modifiche per gli spot politici

Facebook sta valutando potenziali modifiche alla sua politica per gli spot politici per combattere le fake news e la disinformazione. Secondo quanto riporta il Wall Street Journal, Menlo Park sarebbe in contatto con inserzionisti democratici e repubblicani per le potenziali modifiche, che potrebbe evitare campagne mirate solo a gruppi di persone molto piccoli.

Mark Zuckerberg (Foto Ansa – EPA/SHAWN THEW)

La valutazione avviata da Facebook riflette le crescenti pressioni sul social sulla questione delle verifiche sulla veridicità delle inserzioni politiche, dopo le modifiche già attuate da Twitter e da Google.
Nei giorni scorsi anche Snapchat ha preso posizione sul tema, con un team che analizza i contenuti di tutti gli spot, compresi quelli politici.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

De Benedetti presenta ‘Domani’: liberale e democratico. Feltri: indipendente, non neutrale. In arrivo una Fondazione

De Benedetti presenta ‘Domani’: liberale e democratico. Feltri: indipendente, non neutrale. In arrivo una Fondazione

Rai, il 1° luglio si sveleranno i palinsesti d’autunno. E la novità Radio2, comedy channel su Rai Play

Rai, il 1° luglio si sveleranno i palinsesti d’autunno. E la novità Radio2, comedy channel su Rai Play

Nella Fase 2 anche il consumo tv torna alla normalità. Aumenta il tempo sui mezzi digitali (+25%) anche per Baby Boomer

Nella Fase 2 anche il consumo tv torna alla normalità. Aumenta il tempo sui mezzi digitali (+25%) anche per Baby Boomer