Inpgi, legge di bilancio: scudo anti commissariamento verso slittamento al 30 giugno

Lo scudo anti-commissariamento Inpgi, che in base alle attuali norme garantisce l’istituto previdenziale dei giornalisti fino al 31 dicembre prossimo, si estenderà fino al 30 giugno 2020. E’ quanto prevede un emendamento governativo alla legge finanziaria che è in fase di definizione, secondo quanto precisato al termine dell’audizione del sottosegretario con delega all’Editoria, Andrea Martella, che ha esposto le sue linee programmatiche al Senato.

La sede del Inpgi (Foto ANSA/ANGELO CARCONI)

Contemporaneamente all’allungamento dei termini per lo scudo, si precisa, verrà anticipata di 6 mesi, dal 31 dicembre al 30 giugno 2020 la scadenza per la presentazione del bilancio attuariale dell’istituto, per la verifica finanziaria del risanamento che nel frattempo, secondo le procedure a suo tempo stabilite, l’Inpgi doveva avviare.

La procedura fa riferimento all’allargamento della platea contributiva dell’Inpgi, con lo spostamento dei comunicatori (15-20mila persone) dall’Inps all’istituto previdenziale dei giornalisti, finalizzato al suo salvataggio.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Anche Snapchat blocca Trump: “Non amplificheremo le voci che incitano alla violenza razziale e all’ingiustizia”

Anche Snapchat blocca Trump: “Non amplificheremo le voci che incitano alla violenza razziale e all’ingiustizia”

EMERGENZA COVID19: CHI FA CHE COSA

EMERGENZA COVID19: CHI FA CHE COSA

Editoria, Riffeser (Fieg) alla Camera chiede più risorse (-403 milioni nel 1° semestre) e indica sei punti per evitare la desertificazione

Editoria, Riffeser (Fieg) alla Camera chiede più risorse (-403 milioni nel 1° semestre) e indica sei punti per evitare la desertificazione