Rai, Fico: nomine siano decise solo da Cda e ad. Il canone? Non lo toccherei

“Bisogna fare prima di tutto una valutazione fondamentale: le nomine Rai le deve decidere il Consiglio di amministrazione della Rai e l’amministratore delegato della Rai e nessun’altro”. Così, a Matera, il Presidente della Camera, Roberto Fico.

Fico è intervenuto anche sul tema del canone. “Io in questo momento non lo toccherei: già si è ridotto, costa molto poco rispetto al passato e soprattutto è un finanziamento diretto proprio dei cittadini affinché la loro televisione pubblica sia libera, indipendente e meritocratica”.

Roberto Fico, presidente della Camera dei Deputati (Foto ANSA/RICCARDO ANTIMIANI)

“Ha senso – ha aggiunto – pagare il canone fino a quando noi abbiamo una Rai libera, indipendente e meritocratica e la politica deve aiutare nella costruzione di questa libertà”. Fico ha inoltre sottolineato che “se qualcuno chiede alla politica anche un suggerimento o la politica vuole suggerire le nomine al Consiglio di amministrazione della Rai, ciò che, secondo me, devono dire anche i principali leader politici italiani è: ‘Il Consiglio di amministrazione è indipendente e le nomine le decidono loro. Quello che verrà deciso andrà bene per tutti e poi si giudicherà alla fine del mandato del Consiglio’. E’ – ha chiosato il Presidente della Camera – l’unico modo che conosco per fare bene alla Rai e per gestirla: è proprio il mio lavoro di cinque anni di Commissione di vigilanza”.

Per la Rai, servono, “indipendenza, meritocrazia e l’urgenza di una nuova legge che non sia come questa perché dobbiamo far sì che il Consiglio di amministrazione (soprattutto l’ad e il presidente) non sia scelto in questo modo, dal Governo: non è un iter che trovo sensato per l’indipendenza della Rai”, ha rimarcato poi Fico.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Editoria, Martella: informazione locale presidio di democrazia

Editoria, Martella: informazione locale presidio di democrazia

I minori usano i social bypassando la legge: regole inapplicate, profilazioni false, cyberbullismo sottovalutato

I minori usano i social bypassando la legge: regole inapplicate, profilazioni false, cyberbullismo sottovalutato

Tim accende il 5G al Monza Eni Circuit e fa il punto sui piani di copertura digitale

Tim accende il 5G al Monza Eni Circuit e fa il punto sui piani di copertura digitale