Venerdì 29 e Sabato 30 D’Alessio e Incontrada spengono Il processo, De Filippi stacca pure Battisti

La Rai prevale ancora al venerdì, Mediaset si conferma al sabato, vincendo con dieci punti di share di vantaggio anche alle prese con lo show antologico dedicato a Lucio Battisti. In entrambe le serate, le ammiraglie hanno staccato tutti i rivali, lasciando poco spazio alle altre proposte generaliste, ma con qualche buona ‘prestazione’ da segnalare tra le varie reti.

Nel prime time di venerdì 29 novembre su Rai1 ’20 Anni che siamo italiani’, con Vanessa Incontrada e Gigi D’Alessio alla conduzione e tantissimi e pregiati ospiti, ha ottenuto 3,886 milioni di spettatori con il 19,3%.

Su Canale 5 ha fatto flop il primo appuntamento con la fiction ‘Il Processo’, con Vittoria Puccini e Francesco Scianna protagonisti, che ha ottenuto 2,138 milioni di spettatori ed il 10,2% di share, 4 punti sotto le prestazioni dell’ultima puntata de ‘L’Isola di Pietro’ sette giorni prima.

Venerdì sera da registrare il terzo posto in graduatoria con prestazione da record di Gianluigi Nuzzi su Rete 4 (‘Quarto Grado’ a 1,6 milioni e 9,2%), ma anche il buon bilancio di ‘Qualunquemente’ (su Rai3 a 1,4 milioni ed il 6%). Buone le prestazioni complessive del gruppo Discovery: ‘Fratelli di Crozza’ su Nove a 1,2 milioni di spettatori ed il 5,2%; la finale di ‘Bake Off 7’ su Real Time a 1,138 milioni e 4,7%.

Al sabato, invece, il 30 di novembre, situazione sempre nettamente favorevole per Canale 5, con Maria De Filippi che ha distaccato la terza ed ultima puntata di ‘Una storia da cantare’, il format di Rai1 con Bianca Guaccero ed Enrico Ruggeri che ieri ha raccontato la musica e la vita di Lucio Battisti con tanti ospiti e testimonianze. Ebbene, ‘Tu si que vales’, con in giuria, oltre alla De Filippi, Rudy Zerbi, Gerry Scotti, Teo Mammuccari e con membro aggiunto Sabrina Ferilli, con alla conduzione Belen Rodriguez, Alessio Sakara e Martin Castrogiovanni ha riscosso a 5,2 milioni di spettatori e il 28,1% (in calo di sette decimali di share).

Lo show su Rai1 ha conseguito 3,5 milioni ed il 18,1% (con la puntata dedicata a Lucio Dalla aveva avuto 3,439 milioni di spettatori ed il 17,3% e con la puntata dedicata a Fabrizio De Andrè aveva avuto 4,146 milioni di spettatori e il 21,1%) confermandosi come un’idea riuscita. Terza per ascolti è stata Italia 1 (‘Il cacciatore e la regina di ghiaccio’ a 1,457 milioni e 6,7%), ma ha fatto bene anche Rai3, a 1,238 milioni e 6,2% con Corrado Augias a indagare e raccontare Vienna per ‘Citta Segrete’.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Un italiano su 4 ha ascoltato podcast nell’ultimo mese. Dati Ipsos: giovani e professionisti il pubblico principale

Un italiano su 4 ha ascoltato podcast nell’ultimo mese. Dati Ipsos: giovani e professionisti il pubblico principale

Usa 2020, Trump potrebbe snobbare i dibattiti tv: non si fida degli organizzatori

Usa 2020, Trump potrebbe snobbare i dibattiti tv: non si fida degli organizzatori

<strong> 12 dicembre </strong> Hunziker prevale sul docufilm di Rai1. Male la finale di X Factor

12 dicembre Hunziker prevale sul docufilm di Rai1. Male la finale di X Factor