1 dicembre Castellitto stacca Iene, Monteperdido e Fazio. Lontano Giletti

Matteo Renzi contro Mattia Santori, Sergio Castellitto contro Megan Montaner. Erano queste, a volere forzare i termini, le sfide della domenica televisiva del primo dicembre, con il calcio della Serie A che ha proposto un posticipo serale a basso impatto sugli equilibri generalisti (Verona-Roma ha avuto 850mila spettatori ed il 3,4% su Sky). I meter raccontano comunque come a vincere facilmente sia stata ancora la prima rete pubblica.

Su Rai1, firmata Indiana e Cinzia Torrini, la nuova puntata della fiction ‘Pezzi Unici’, che schiera Sergio Castellitto, Irene Ferri e Giorgio Panariello, ha conquistato 4,549 milioni di spettatori e 19,9% di share (in flessione di 50 mila spettatori e tre decimali).

Sul secondo gradino del podio per ascolti, si è issata la puntata finale della serie spagnola di Canale 5. ‘La caccia Monteperdido’ è salita a 2,4 milioni e 10,7% di share (sei decimali in più di share per il prodotto con protagonista della storia Megan Montaner).

Poco staccato, in termini di ascolti, è arrivato Fabio Fazio (ieri tra gli ospiti Andrea Bocelli, Luca Mercalli, Mattia Santori, Riccardo Chailly, Saidou Oumar Daffe, Enrico Brignano, Alba Parietti, Concita De Gregorio, Roberto Saviano) che ha praticamente ripetuto la stessa performance di sette giorni prima. ‘Che tempo che fa’ ha conquistato 2,360 milioni di spettatori e il 9,5% con la prima parte, in crescita di un punto di share; poi avendo al Tavolo fino alle 23.40 il gruppo con Gigi Marzullo, Raoul Cremona, Nino Frassica, Alba Parietti, Francesco Oppini, Cochi & Renato e Iginio Massari il programma ha ottenuto 1,663 milioni e l’8,5% (+3 decimali di share).

Dietro Castellitto, Fazio e Monteperdido – se si considerano gli ascolti – ma seconde per share e nel periodo in sovrapposizione, sono arrivate ‘Le Iene’ su Italia 1, ieri stabili a 2,147 milioni di spettatori e 12,1%.

Più staccato dai primi, si è collocato Massimo Giletti. ‘Non è l’Arena’, avendo Matteo Renzi come presenza clou e quindi ospitando tra gli altri Claudio Durigon, Debora Serracchiani, Leopoldo Mastelloni, David Parenzo, Daniela Santanchè, Nunzia De Girolamo, Pietrangelo Buttafuoco, Rita Dalla Chiesa, Otelma, Roberta Bruzzone e Candida Morvillo, ha ottenuto 1,080 milioni di spettatori e il 5,5%. In coda più staccate sono arrivate le altre proposte. Su Rete4 ‘Il Fuggitivo’ ha conseguito 780mila spettatori e il 3,72%. Su Rai Tre, lo ‘In Arte Ornella’, con Pino Strabioli alla conduzione e Ornella Vanoni protagonista, ha avuto 634mila spettatori e 2,68%.

In day time ha fatto bene Mara Venier (‘Domenica In’ a 18,5% e 18,7% e 14,1% dopo la visita del Papa a Greccio al 13,9%). Su Rai2 ‘Settimana Ventura’ è calato al 3,4%. Nel primo pomeriggio ‘Quelli che il calcio’ ha avuto il 5% e il 7% di share. Sulla terza rete Lucia Annunziata con ‘Mezzora in più’ ha avuto il 5,6% di share. Subito dopo ‘Kilimangiaro’ ha ottenuto il 7% e il 10,3% di share. Dopo le soap, ‘Domenica Live’ su Canale 5 ha avuto il 15%. Francesca Fialdini su Rai1 con ‘Da noi a ruota libera’ è arrivata al 12,9%.

Su Tv8 l’ultimo Gran Premio di Formula 1 della stagione, ad Abu Dhabi, vinto ancora da Lewis Hamilton, ha raccolto 1,9 milioni di spettatori con il 10,7%. Su Sky la gara ha raccolto 944mila spettatori e il 5,3%.

In seconda serata, dopo la fine della fiction di Rai1, hanno dominato ‘Le Iene’ superando il 20% prima dell’una di notte.

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Editoria, Martella: informazione locale presidio di democrazia

Editoria, Martella: informazione locale presidio di democrazia

I minori usano i social bypassando la legge: regole inapplicate, profilazioni false, cyberbullismo sottovalutato

I minori usano i social bypassando la legge: regole inapplicate, profilazioni false, cyberbullismo sottovalutato

Tim accende il 5G al Monza Eni Circuit e fa il punto sui piani di copertura digitale

Tim accende il 5G al Monza Eni Circuit e fa il punto sui piani di copertura digitale