Usa 2020: Google e YouTube rimuovono 300 spot della campagna di Trump

Oltre 300 video elettorali del presidente americano, Donald Trump, sono stati rimossi o non approvati da Google e YouTube perché non rispettavano la loro politica di trasparenza. Lo segnala il programma 60Minutes della Cbs. 

L’emittente ha fatto un’analisi in seguito a un’intervista di Susan Wojcicki, ceo di YouTube, secondo cui l’ultimo video elettorale della campagna di Trump che riporta affermazioni false sul rivale Joe Biden “non viola la politica” della piattaforma.  Alla domanda se siano stati mai rimossi annunci del presidente Trump, il ceo di YouTube aveva risposto che “alcuni non sono stati approvati per essere pubblicati su Google o YouTube”.

Susan Wojcicki, ceo di YouTube

Nell’archivio dei video rimossi – non più consultabili – non viene specificato in dettaglio quale politica sia stata violata. “Abbiamo trovato pochissima trasparenza nel rapporto sulla trasparenza”, ha affermato la rete tv, precisando che gli spot sono stati rimossi soprattutto durante l’estate.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mercato del Libro, nel lockdown perso l’85% delle vendite. Aie: a fine anno rischio calo del fatturato tra i 650 e i 900 milioni

Mercato del Libro, nel lockdown perso l’85% delle vendite. Aie: a fine anno rischio calo del fatturato tra i 650 e i 900 milioni

Gad Lerner trasloca al ‘Fatto’: “scelta obbligata”; “Exor ha optato per la monarchia assoluta”

Gad Lerner trasloca al ‘Fatto’: “scelta obbligata”; “Exor ha optato per la monarchia assoluta”

Radio, a marzo investimenti pubblicitari in picchiata, -41,6%. Fcp-Assoradio: primo trimestre -8,9%

Radio, a marzo investimenti pubblicitari in picchiata, -41,6%. Fcp-Assoradio: primo trimestre -8,9%