2 dicembre I Medici-3 stacca D’Urso, Ranucci batte un buon Porro (con Meloni)

Un fiction di produzione con ambizioni internazionali su Rai1, ‘I Medici’, una Barbara D’Urso che ha sciorinato i ‘casi’ di Vanna Marchi, Ivana Trump, Raffaella Fico ed Eva Henger, le inchieste di Sigfrido Ranucci che hanno virato sull’inquinamento della Solvay e i monopattini elettrici, Nicola Porro e Giorgia Meloni, ma anche il ritorno di ‘Maledetti Amici miei’ su Rai2. Sono stati questi gli ingredienti chiave della serata tv di lunedì 2 dicembre. Ma vediamo cosa è successo nella sfida, alla fine senza storia, tra le ammiraglie in prima serata.

Su Rai1 la miniserie ‘I Medici- In nome della famiglia’, con nel cast Daniel Sharman, Francesco Montanari, Alessandra Mastronardi, Aurora Ruffino e Synnøve Karlsen, ha ottenuto 4,4 milioni di spettatori ed il 19% di share nella media dei due episodi trasmessi (il primo a 4,8 milioni e 18,8% ed il secondo a 4 milioni e 19,3%).

Su Canale 5 una Barbara D’Urso meno hot e hard di sette giorni prima è cresciuta di tre decimali. ‘Live Non è la D’Urso’ nella sua durata sterminata ha riscosso 2,287 milioni di spettatori ed il 14,3%.

Su Rai3 Sigfrido Ranucci ha parlato ancora di quote latte, rinnovamento della pubblica amministrazione, l’inquinamento della Solvay in Italia ed in giro per il mondo, le regole per i monopattini elettrici. Così impostato ‘Report’ ha ottenuto 1,8 milioni di spettatori e ed il 7,64% di share. Su Italia 1, per la saga de ‘I Pirati dei caraibi’, il nuovo passaggio di ‘Oltre i confini del mare’ ha raccolto 1,551 milioni di spettatori e il 7,11%.

Su Rete 4 ‘Quarta Repubblica’ ha schierato tanti ospiti, compresa Hoara Borselli entrata nel mirino della critica (tra gli altri Valeria Fedeli, Lorenzo Fontana, Massimiliano Salini, Guido Crosetto, Maurizio Lupi, Luca Ricolfi, Alessandro Sallusti, Gaetano Pedullà, Aldo Cazzullo, Paolo Guzzanti, Daniele Capezzone, Vauro Senesi, Paolo Cento, Luca Telese, Piero Sansonetti, Jacopo Fo) ma ha soprattutto puntato su Giorgia Meloni, in forte crescita di consensi nei sondaggi. Così organizzato Nicola Porro è salito a quota 1,230 milioni di spettatori con il 6,71 di share (crescita di oltre un  punto).

Dietro le prime nelle scorse due settimane si era difeso discretamente il ‘the best of’ di Stefano De Martino e compagnia, ‘Anche stasera tutto è possibile’ su Rai2. Ieri ha fatto molto peggio il ritorno di ‘Maledetti Amici Miei’ (a soli 770mila spettatori ed il 3,7%) che pure ha proposto una puntata densa con Gino Paoli, Dori Ghezzi, Mara Venier, Vittorio Cecchi Gori, Massimo Ceccherini, Ubaldo Pantani, Adriano Panatta tra gli ospiti di Giovanni Veronesi, Alessandro Haber, Sergio Rubini, Rocco Papaleo e Margherita Buy. In coda, infine, ha fatto più o meno il solito il telefilm de La7 (‘Grey’s Anatomy’ 590mila e 2,6%). Equilibri in linea con la tradizione nella sfida dei talk in access.

Su La7 ‘Otto e mezzo’, con Lilli Gruber alla conduzione e tra gli ospiti Annalisa Cuzzocrea, Giovanni Floris, Irene Tinagli e Franco Bechis ha raccolto 1,871 milioni di spettatori e il 7,1%.

Su Rete 4 ‘Stasera Italia’ con Barbara Palombelli alla conduzione, e Antonio Caprarica, Tommaso Labate, Petrangelo Buttafuoco, Roberto Castelli tra gli ospiti, ha avuto 1,5 milioni spettatori e il 6% di share e quindi 1,4 milioni e il 5,25%.

Infine il ‘Tg2Post’ con alla conduzione Emanuela Moreno e tra gli ospiti Maurizio Gasparri, Paolo Becchi e Sabino Cassese si è fermato a 905mila spettatori e il 3,39%.

In seconda serata ha dominato ‘Live non è la D’Urso’, che dopo le 24.20 con Taylor Mega nel motore ha superato il 20%.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Editoria, Martella: informazione locale presidio di democrazia

Editoria, Martella: informazione locale presidio di democrazia

I minori usano i social bypassando la legge: regole inapplicate, profilazioni false, cyberbullismo sottovalutato

I minori usano i social bypassando la legge: regole inapplicate, profilazioni false, cyberbullismo sottovalutato

Tim accende il 5G al Monza Eni Circuit e fa il punto sui piani di copertura digitale

Tim accende il 5G al Monza Eni Circuit e fa il punto sui piani di copertura digitale