Editoria, Fieg: tutelare i contenuti editoriali per garantire libertà di stampa e pluralismo

La Federazione degli editori di giornali ha da tempo assunto tra le sue priorità la tutela e la valorizzazione del prodotto editoriale per contrastare i sempre più pervasivi fenomeni di pirateria digitale, come ricordato anche oggi da alcuni organi di stampa.

Le nuove opportunità e modalità di diffusione e fruizione dei contenuti editoriali in Rete hanno, infatti, creato un terreno particolarmente propizio ad abusi od usi non autorizzati dei prodotti dell’editoria. E’ quanto riporta una nota stampa della Federazione.

Andrea Riffeser Monti (Foto ANSA/MASSIMO PERCOSSI)

Negli ultimi anni, questo trend crescente si caratterizza per una gradualità del fenomeno pirateria che va dall’utilizzo di rassegne stampa online realizzate e diffuse senza l’autorizzazione dei titolari dei diritti fino all’illecita diffusione dei contenuti editoriali anche attraverso le piattaforme social e le applicazioni telefoniche o di messaggistica istantanea.

Gli editori italiani, prosegue la nota Fieg,  confidano in un deciso intervento delle autorità amministrative e giudiziarie preposte alla tutela del prodotto editoriale e dell’industria dell’informazione, per garantire libertà di stampa e pluralismo informativo, pilastri fondamentali della democrazia.

È necessario, conclude Fieg, attraverso l’impegno di tutti, far comprendere che i contenuti di qualità prodotti grazie all’investimento di ingenti risorse, economiche e professionali da parte delle imprese editoriali non possono essere sfruttati liberamente né fruiti al di fuori di ogni contesto di legalità, se non a rischio di possibili sanzioni.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Tgr Liguria si trasferisce nei teatri per sottolinearne la grave situazione. Si inizia con l’Ariston di Sanremo

Tgr Liguria si trasferisce nei teatri per sottolinearne la grave situazione. Si inizia con l’Ariston di Sanremo

La nuova regola della Bbc ai dipendenti: no a opinioni personali o politiche sui social network

La nuova regola della Bbc ai dipendenti: no a opinioni personali o politiche sui social network

Papa Francesco: importante una comunicazione onesta per raccontare la verità su quel che sta succedendo all’interno della Chiesa

Papa Francesco: importante una comunicazione onesta per raccontare la verità su quel che sta succedendo all’interno della Chiesa