Il Pulitzer apre all’audio: dal 2020 nuova categoria dedicata a podcast e radio

Il premio Pulitzer apre ai podcast. A partire dal 2020 ci sarà anche un premio per la categoria ‘Audio Reporting’, che sarà riconosciuto a contenuti giornalistici audio, “che servono il pubblico interesse”, con “uno storytelling illuminante”.

Ad annunciare la novità è stato lo stesso board che assegna i Pulitzer, parlando di una “categoria sperimentale”. “La rinascita del giornalismo audio negli ultimi anni ha dato vita a una straordinaria gamma di narrazioni di saggistica”, ha spiegato l’amministratrice Dana Canedy.

Dana Canedy, amministratore premi Pulitzer

Per contenuti che spaziano da inchieste investigative alla tradizionale copertura di notizie, il premio è aperto a produttori di programmi radio e podcast, ma possono concorrervi anche editori americani, di giornali, agenzie e testate online che pubblicano audio regolarmente.

Sale quindi a 15 il numero di categorie che compongono il premio.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Domani si alza il sipario di Sanremo. Franceschini: Viva il Festival! Giusto che si faccia e senza pubblico, le regole valgono per tutti.

Domani si alza il sipario di Sanremo. Franceschini: Viva il Festival! Giusto che si faccia e senza pubblico, le regole valgono per tutti.

Arbitri di calcio in tv. Trentalange: momento importante voluto dall’Aia; Orsato: occasione per fare chiarezza

Arbitri di calcio in tv. Trentalange: momento importante voluto dall’Aia; Orsato: occasione per fare chiarezza

La solitudine del Covid ha spinto gli italiani in Rete, su social e chat. Soprattutto su YT e FB ma è boom Instagram. Eurispes: tornerà contatto fisico

La solitudine del Covid ha spinto gli italiani in Rete, su social e chat. Soprattutto su YT e FB ma è boom Instagram. Eurispes: tornerà contatto fisico