Ettore Mocchetti lascia Ad e Traveller a fine anno. Luca Dini il successore

Ettore Mocchetti, un mito nel mondo dell’arredamento, dell’architettura e del design, dopo poco meno di quarant’anni lascia la direzione di AD, che aveva fondato nel 1981 con l’editore Giorgio Mondadori, disegnando anche il logo della testata poi adottato da tutte le edizioni internazionali, compresa quella madre nata in America nel 1920.

Ettore Mocchetti

Conde Nast Italia celebra Mocchetti riconoscendogli “la serie di successi e di invenzioni editoriali” per AD e anche per Condé Nast Traveller, lanciato da Mocchetti nel 1988 con l’innovativo formato pocket e un taglio monografico.

Luca Dini

Mocchetti a fine anno passerà il testimone a un altro campione della casa editrice, Luca Dini, direttore editoriale. Incarico assunto dopo essersi occupato per anni con bravura di Vanity Fair, e poi ad interim di Gq e di Glamour, sempre disponibile a coprire qualsiasi emergenza giornalistica di Conde Nast.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Repubblica: candidati al Cdr scelti il 5 giugno, eletti entro il 15

Repubblica: candidati al Cdr scelti il 5 giugno, eletti entro il 15

Trump vara la stretta sui social: sono monopoli; con interventi sui post assumono posizioni editoriali

Trump vara la stretta sui social: sono monopoli; con interventi sui post assumono posizioni editoriali

De Benedetti presenta ‘Domani’: liberale e democratico. Feltri: indipendente, non neutrale. In arrivo una Fondazione

De Benedetti presenta ‘Domani’: liberale e democratico. Feltri: indipendente, non neutrale. In arrivo una Fondazione