10 dicembre L’Inter esce col botto dalla Champions. Floris vince tra i talk

Uscita di scena drammatica dalla Champions League per l’Inter il 10 di dicembre.

Trasmessa su Canale 5 Internazionale-Barcellona, terminata con la vittoria spagnola per due a uno, arrivata nella battute conclusive e con i nerazzurri varie volte vicini alla segnatura, ha ottenuto 5,860 milioni di spettatori ed il 22,7% di share. Lo stesso match, inoltre, in onda anche su Sky ha totalizzato 1,2 milioni di spettatori ed il 4,6%.

Il match del Meazza ha battuto per ascolti Juve-Atletico Madrid del 5 novembre, che aveva raccolto 5,328 milioni e il 20,51% su Canale 5 e 908mila spettatori con il 3,5% di share su Sky.

Dietro il calcio ha avuto facilmente ragione della concorrenza il film ‘rosa’ di Rai1. ‘Parigi può attendere’ ha avuto 3,071 milioni di spettatori ed il 12,8%.

Sul terzo gradino del podio si sono installate ‘Le Iene’. Alessia Marcuzzi e Nicola Savino hanno totalizzato stavolta 1,9 milioni di spettatori e l’11,4%. La rete ‘giovane’ di Mediaset, ha nettamente staccato la rete omologa di Viale Mazzini. Su Rai2 il film ‘Le spie della porta accanto’, ha riscosso solo 924mila spettatori e il 3% di share.

Nella sfida dei talk Giovanni Floris (con ospite Nicola Zingaretti) ha regolato, senza ampio vantaggio, Bianca Berlinguer (Matteo Salvini) e Mario Giordano (Giorgia Meloni).  Su La7 ‘DiMartedì’ ha ottenuto 1,1 milioni di spettatori e il 5%.

Su Rai3 ‘#Cartabianca’ è arrivato a 1,054 milioni e il 5%.

Su Rete4 ‘Fuori dal coro’ ha conquistato 880 mila spettatori e il 5%.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Usa 2020, Instagram rimuove la funzione ‘Recenti’ per contrastare le fake news

Usa 2020, Instagram rimuove la funzione ‘Recenti’ per contrastare le fake news

Tgr Liguria si trasferisce nei teatri per sottolinearne la grave situazione. Si inizia con l’Ariston di Sanremo

Tgr Liguria si trasferisce nei teatri per sottolinearne la grave situazione. Si inizia con l’Ariston di Sanremo

La nuova regola della Bbc ai dipendenti: no a opinioni personali o politiche sui social network

La nuova regola della Bbc ai dipendenti: no a opinioni personali o politiche sui social network