Venticinquesima edizione per il Premio Storia di Natale promosso da Interlinea

Venticinquesima edizione per il Premio Storia di Natale. Ad aggiudicarsi il riconoscimento è stata Sonia Maria Possentini, con il racconto “Fiori di neve”. Sostenuto dalla Fondazione Marazza con il patrocinio di Regione Piemonte, Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte e Atl Novara, il Premio Storia di Natale, dal 1995 è promosso da Interlinea, società editrice che fa capo al Gruppo Ebano, presieduto dal Presidente nazionale di Piccola Industria di Confindustria Carlo Robiglio.

Carlo Robiglio

Oltre alla sezione Autori, aperta a tutti, il Premio prevede anche una sezione riservata agli alunni delle scuole, i cui vincitori saranno resi noti il 14 dicembre nel corso della cerimonia di premiazione alla Fondazione Marazza di Borgomanero (Novara).

Da quest’anno, il Premio arriva anche nei reparti pediatrici – non solo negli ospedali piemontesi e lombardi di Novara, Borgomanero, Magenta, Vercelli, ma anche al Gaslini di Genova, al Meyer di Firenze, al Bambino Gesù di Roma e in altre strutture sanitarie nazionali – di diversi ospedali in Italia, dove i bambini riceveranno in dono libri della collana ‘Le rane’ di Interlinea, e copie della pubblicazione con le migliori storie della sezione scolastica.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Le sette vetture finaliste del premio The Car of the Year  del mensile ‘Auto’ esposte a Cortina d’Ampezzo

Le sette vetture finaliste del premio The Car of the Year del mensile ‘Auto’ esposte a Cortina d’Ampezzo

I quotidiani Monrif a sostegno dei musei. Dal 26 febbraio un appuntamento mensile per scoprire i tesori della cultura italiani

I quotidiani Monrif a sostegno dei musei. Dal 26 febbraio un appuntamento mensile per scoprire i tesori della cultura italiani

Citynews lancia #GameChangers,  canale dedicato ai brand che si stanno facendo promotori del cambiamento

Citynews lancia #GameChangers, canale dedicato ai brand che si stanno facendo promotori del cambiamento