La Pubblica amministrazione nel mirino degli hacker: il 40% dei computer è infettato

Notizie e approfondimenti quotidiani sul digitale a cura di Reputation Manager, la società di riferimento in Italia per l’analisi, la gestione e la costruzione della reputazione online.

La Pubblica amministrazione assediata dai pirati informatici. La Stampa oggi in edicola snocciola i numeri dell’operazione Underlicensing della Guardia di Finanza: solo nel 2018, le Fiamme gialle hanno scovato 2118 software piratati, eseguito sequestri in 53 province e comminato multe per 54 milioni di euro. In Italia, il 40% dei dispositivi che navigano in Internet risulta infettato: una percentuale che ci piazza sul gradino più basso del podio dopo Russia e Kazakistan.

Si chiama Identity Credential e promette di mandare in pensione la carta di identità. L’ultima tecnologia presentata da Google e Qualcomm, grazie al nuovo processore Snapdragon 865 e al 5G, consentirebbe di rendere digitali “in tutta sicurezza” i documenti di riconoscimento tradizionali.

Sette milioni di persone hanno ascoltato podcast nell’ultimo mese, ovvero il 26% della popolazione italiana tra i 16 e i 60 anni: il dato emerge dalla prima lpsos Digital Audio Survey.

Nell’ultima campagna elettorale nel Regno Unito, il fact checking di Full Fact ha catalogato come «non vere» l’80% delle dichiarazioni dei politici sui social. E i giornalisti della BBC si sono scoperti spaventati. «Le cose diventano virali in così poco tempo – ha detto Fran Unsworth, responsabile delle News – che la nostra capacità di replicare con un’informazione corretta è stata limitata. Dopo che un’informazione non vera si è diffusa, la gente sembra quasi non volere sentire la verità».

Non solo Greta Thunberg: nelle classifiche annuali di Time c’è anche un po’ di Italia. La rivista ha infatti segnalato Scribit, il robot che scrive, disegna e cancella inventato da Carlo Ratti, tra le migliori invenzioni del 2019.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

A ‘La Stampa’ il digital first è difficile da digerire. I giornalisti del quotidiano Gedi frenano davanti al progetto di Molinari

A ‘La Stampa’ il digital first è difficile da digerire. I giornalisti del quotidiano Gedi frenano davanti al progetto di Molinari

Milano-Cortina 2026, ok del Cdm alla legge olimpica.  Tra le novità l’introduzione del ‘divieto di pubblicizzazione parassitaria’

Milano-Cortina 2026, ok del Cdm alla legge olimpica. Tra le novità l’introduzione del ‘divieto di pubblicizzazione parassitaria’

Editoria, Cdr La Stampa proclama due giorni di sciopero contro il piano digitale

Editoria, Cdr La Stampa proclama due giorni di sciopero contro il piano digitale