Fremantle vara nuova struttura in Italia. Nasce la controllata The Apartment per gestire serie e film

Nuova struttura italiana per Fremantle. Guidata da Andrea Scrosati, la società di produzione che nel nostro Paese è nota per show come X Factor, Italia’s Got Talent o The Voice of Italy, ha annunciato anche la creazione della nuova realtà The Apartment, nata per potenziare gli investimenti internazionali nel campo delle serie e dei film.

Dal 1 gennaio 2020, spiega una nota, le attività del gruppo saranno dunque sviluppate attraverso tre realtà: The Apartment e Fremantle Italia, entrambe controllate al 100% da FremantleMedia Group Limited, e Wildside, ad oggi già controllata da FremantleMedia che ne possederà il 100% entro il 2020.

La neonata The Apartment sarà focalizzata sulla creazione e lo sviluppo di serie e film di scala globale scritti e realizzati da autori e talenti internazionali, posizionandosi sul mercato come incubatore di grandi progetti per affidarne poi la produzione esecutiva a società partner. La società, tra gli altri, firmerà con Wildside serie già prodotte da Lorenzo Mieli e presto in onda come The New Pope di Paolo Sorrentino, L’amica Geniale – Storia del nuovo cognome di Saverio Costanzo e We are who we are di Luca Guadagnino e ne svilupperà gli eventuali seguiti.

Andrea Scrosati (foto uff. stampa Sky)

Andrea Scrosati

Da Fremantle Italia dipenderanno la produzione dei grandi show di intrattenimento del catalogo globale di Fremantle (da X Factor a Got Talent), format di terze parti gestiti in licenza, soap come Un Posto al Sole, documentari, talk show e reality.

Wildside continuerà a svolgere la sua attività nel campo della produzione seriale e cinematografica. Completata l’acquisizione della società, lo scopo di Fremantle, si legge ancora nella nota, è consolidarne e farne crescere la posizione sul mercato italiano e su quello internazionale, con nuovi investimenti. Wildside lavorerà in sinergia con le altre società di Fremantle e si farà promotrice di nuove iniziative imprenditoriali che permetteranno al gruppo di cogliere le opportunità che la crescita del mercato globale dei contenuti fornirà nei prossimi anni.

Dal 1 gennaio 2020, The Apartment sarà guidata da Lorenzo Mieli che ne sarà ceo unico; Wildside sarà guidata da Mario Gianani che ne diventa ceo unico; Gabriele Immirzi diventa ceo di Fremantle Italy, mentre Lorenzo Mieli ne sarà presidente.

“L’Italia è uno dei Paesi più rilevanti per Fremantle, questo grazie al lavoro straordinario fatto da Lorenzo Mieli e da Mario Gianani, che in questi anni hanno saputo costruire case history di successo globale nel campo delle produzioni di intrattenimento, della serialità e del cinema. La nuova organizzazione è costruita attorno a questi talenti per valorizzare ancora di più le loro potenzialità e la straordinaria capacità creativa e produttiva di tutto il nostro team italiano”, ha spiegato Andrea Scrosati, Group coo di Fremantle.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

A ‘La Stampa’ il digital first è difficile da digerire. I giornalisti del quotidiano Gedi frenano davanti al progetto di Molinari

A ‘La Stampa’ il digital first è difficile da digerire. I giornalisti del quotidiano Gedi frenano davanti al progetto di Molinari

Milano-Cortina 2026, ok del Cdm alla legge olimpica.  Tra le novità l’introduzione del ‘divieto di pubblicizzazione parassitaria’

Milano-Cortina 2026, ok del Cdm alla legge olimpica. Tra le novità l’introduzione del ‘divieto di pubblicizzazione parassitaria’

Editoria, Cdr La Stampa proclama due giorni di sciopero contro il piano digitale

Editoria, Cdr La Stampa proclama due giorni di sciopero contro il piano digitale