Legge Bilancio, norma salva-Italia Oggi verso DL ‘Milleproroghe’; forse anche scudo anti commissariamento Inpgi

La norma salva-Italia Oggi – inizialmente contenuta in un ordine del giorno della legge di bilancio 2020, poi saltato in base al regolamento del Senato, in quanto la legge è stata completamente sostituita da un maxiemendamento su cui si vota la fiducia – dovrebbe rientrare nel decreto milleproroghe. E’ quanto sostiene la senatrice di Italia viva, Donatella Conzatti, prima firmataria dell’odg che impegnava il governo a “adottare tutti i provvedimenti necessari per avere una inequivocabile interpretazione del testo vigente” e quindi “sanare la disparità esistente nel settore, consentendo agli editori di quotidiani e periodici partecipati da società quotate in misura minoritaria di fruire del contributo” diretto all’editoria, anche “nell’ambito della definizione della riforma organica del settore” e “instaurando un dialogo diretto con gli operatori del settore”.

Sempre nel decreto Milleproroghe potrebbe trovare collocamento anche lo slittamento dei termini di validità dello scudo anti-commissariamento dell’Inpgi, l’istituto previdenziale dei giornalisti, che in base alla normativa vigente ha effetto fino al 31 dicembre 2019 e che un emendamento alla manovra, dichiarato inammissibile, spostava al 30 giugno 2020. Uno slittamento che consentirebbe di mettere a fuoco le iniziative per il salvataggio dell’istituto, prima fra tutte la confluenza nell’Inpgi della platea dei comunicatori. Tale ipotesi – che trova le forti resistenze da parte di molti comunicatori – era oggetto di un emendamento alla manovra, poi cassato in quanto mancante delle necessarie coperture finanziarie.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il mercato M&E italiano nel 2020 cala il valore a 30,9 miliardi, -9,5% causa Covid. PwC: spesa adv -19,7% – NUMERI E INFOGRAFICHE

Il mercato M&E italiano nel 2020 cala il valore a 30,9 miliardi, -9,5% causa Covid. PwC: spesa adv -19,7% – NUMERI E INFOGRAFICHE

Massimo Caputi, capo dello Sport del Messaggero, licenziato “per giusta causa”. Lo scrive Professione Reporter

Massimo Caputi, capo dello Sport del Messaggero, licenziato “per giusta causa”. Lo scrive Professione Reporter

Papa Francesco: importante una comunicazione onesta per raccontare la verità su quel che sta succedendo all’interno della Chiesa

Papa Francesco: importante una comunicazione onesta per raccontare la verità su quel che sta succedendo all’interno della Chiesa