16 dicembre Ognuno è perfetto stacca D’Urso. Ranucci doppia Porro

Aveva chiuso declinando l’ambiziosissimo ‘I Medici’, con soli 3,8 milioni di spettatori a seguire l’ultima puntata della terza stagione. Ieri, lunedì 16 dicembre, un prodotto originale e coraggioso ha riportato la fiction di Viale Mazzini a livelli più ampi di consensi.

Su Rai1 ‘Ognuno è perfetto’, con nel cast Edoardo Leo, Cristiana Capotondi, Nicole Grimaudo, Piera degli Esposti, Gabriele Di Bello, Alice De Carlo, Aldo Arturo Pavesi, e le vicende di un gruppo di ragazzi con la sindrome di Down, le loro famiglie e i loro amici in primo piano, ha ottenuto 4,6 milioni di spettatori ed il 20,7% di share.

Su Canale 5 una Barbara D’Urso tendente al sobrio e senza troppe venature hard nell’imminenza delle feste natalizie, ha guadagnato qualche spicciolo d’ascolto proponendo – tra le altre cose, nel menù variegatissimo – lo scontro tra Alba Parietti e Giampiero Mughini in apertura, e dando spazio invece dopo mezzanotte a Taylor Mega. ‘Live Non è la D’Urso’ nella sua durata sterminata ha riscosso 2,080 milioni di spettatori ed il 13,1%.

Meglio di sette giorni prima ha fatto su Rai3 Sigfrido Ranucci. ‘Report’ ha parlato della pesca, di Venezia che affonda, dei pacchi regalo e delle palestre e così impostato ha ottenuto 2,072 milioni di spettatori con l’8,9% di share (in crescita di 1.6 punti di share).

Giù dal podio, su Italia 1, l’action fantasy ‘Pan-Viaggio sull’isola che non c’è’, ha raccolto 1,271 milioni di spettatori con il 5,5% battendo per spettatori ma non per share la concorrenza della seconda rete pubblica.

Senza ‘Maledetti amici miei’ in prima serata, infatti, Rai2 è molto cresciuta rispetto a sette giorni prima. I monologhi di Maurizio Battista (‘Natale a casa Battista’) hanno prodotto 1,269 milioni di spettatori con il 5,6%.

Su Rete 4 ‘Quarta Repubblica’ stavolta non aveva Matteo Salvini come guest star. Nicola Porro è calato di un punto e mezzo atterrando a 980mila spettatori con il 5,4% di share schierando tra gli altri Carlo Calenda, Antonio Di Pietro, Lucia Borgonzoni. In coda, infine, ha fatto più o meno il solito risultato il telefilm de La7 (‘Grey’s Anatomy’ 570mila e 2,5%). Equilibri in linea con la tradizione nella sfida dei talk in access, con Lilli Gruber in vantaggio meno netto su Barbara Palombelli.

Su La7 ‘Otto e mezzo’, con Carlo Calenda, Andrea Scanzi e Massimo Franco ha raccolto 1,641 milioni di spettatori e il 6,4%.

Su Rete 4 ‘Stasera Italia’ con Vittorio Feltri, Tommaso Labate, Nicola Porro, Claudio Velardi, Bruno Pizzul tra gli ospiti, ha avuto 1,456 milioni di spettatori e il 5,9% di share e quindi 1,272milioni e il 4,9%.

Infine il ‘Tg2Post’ con alla conduzione Emanuela Moreno e tra gli ospiti Salvatore Sica, Pietro Senaldi e Pietro De Leo, si è fermato a 703mila spettatori e il 2,69%.

In seconda serata ha dominato ‘Live non è la D’Urso’, vicina al 20% con Taylor Mega alle prese con le ‘cinque sfere’.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Raimondo Zanaboni lascia la guida della pubblicità Rcs.  “Nuovo percorso professionale”

Raimondo Zanaboni lascia la guida della pubblicità Rcs. “Nuovo percorso professionale”

Repubblica: candidati al Cdr scelti il 5 giugno, eletti entro il 15

Repubblica: candidati al Cdr scelti il 5 giugno, eletti entro il 15

Trump vara la stretta sui social: sono monopoli; con interventi sui post assumono posizioni editoriali

Trump vara la stretta sui social: sono monopoli; con interventi sui post assumono posizioni editoriali