16 dicembre Ognuno è perfetto stacca D’Urso. Ranucci doppia Porro

Aveva chiuso declinando l’ambiziosissimo ‘I Medici’, con soli 3,8 milioni di spettatori a seguire l’ultima puntata della terza stagione. Ieri, lunedì 16 dicembre, un prodotto originale e coraggioso ha riportato la fiction di Viale Mazzini a livelli più ampi di consensi.

Su Rai1 ‘Ognuno è perfetto’, con nel cast Edoardo Leo, Cristiana Capotondi, Nicole Grimaudo, Piera degli Esposti, Gabriele Di Bello, Alice De Carlo, Aldo Arturo Pavesi, e le vicende di un gruppo di ragazzi con la sindrome di Down, le loro famiglie e i loro amici in primo piano, ha ottenuto 4,6 milioni di spettatori ed il 20,7% di share.

Su Canale 5 una Barbara D’Urso tendente al sobrio e senza troppe venature hard nell’imminenza delle feste natalizie, ha guadagnato qualche spicciolo d’ascolto proponendo – tra le altre cose, nel menù variegatissimo – lo scontro tra Alba Parietti e Giampiero Mughini in apertura, e dando spazio invece dopo mezzanotte a Taylor Mega. ‘Live Non è la D’Urso’ nella sua durata sterminata ha riscosso 2,080 milioni di spettatori ed il 13,1%.

Meglio di sette giorni prima ha fatto su Rai3 Sigfrido Ranucci. ‘Report’ ha parlato della pesca, di Venezia che affonda, dei pacchi regalo e delle palestre e così impostato ha ottenuto 2,072 milioni di spettatori con l’8,9% di share (in crescita di 1.6 punti di share).

Giù dal podio, su Italia 1, l’action fantasy ‘Pan-Viaggio sull’isola che non c’è’, ha raccolto 1,271 milioni di spettatori con il 5,5% battendo per spettatori ma non per share la concorrenza della seconda rete pubblica.

Senza ‘Maledetti amici miei’ in prima serata, infatti, Rai2 è molto cresciuta rispetto a sette giorni prima. I monologhi di Maurizio Battista (‘Natale a casa Battista’) hanno prodotto 1,269 milioni di spettatori con il 5,6%.

Su Rete 4 ‘Quarta Repubblica’ stavolta non aveva Matteo Salvini come guest star. Nicola Porro è calato di un punto e mezzo atterrando a 980mila spettatori con il 5,4% di share schierando tra gli altri Carlo Calenda, Antonio Di Pietro, Lucia Borgonzoni. In coda, infine, ha fatto più o meno il solito risultato il telefilm de La7 (‘Grey’s Anatomy’ 570mila e 2,5%). Equilibri in linea con la tradizione nella sfida dei talk in access, con Lilli Gruber in vantaggio meno netto su Barbara Palombelli.

Su La7 ‘Otto e mezzo’, con Carlo Calenda, Andrea Scanzi e Massimo Franco ha raccolto 1,641 milioni di spettatori e il 6,4%.

Su Rete 4 ‘Stasera Italia’ con Vittorio Feltri, Tommaso Labate, Nicola Porro, Claudio Velardi, Bruno Pizzul tra gli ospiti, ha avuto 1,456 milioni di spettatori e il 5,9% di share e quindi 1,272milioni e il 4,9%.

Infine il ‘Tg2Post’ con alla conduzione Emanuela Moreno e tra gli ospiti Salvatore Sica, Pietro Senaldi e Pietro De Leo, si è fermato a 703mila spettatori e il 2,69%.

In seconda serata ha dominato ‘Live non è la D’Urso’, vicina al 20% con Taylor Mega alle prese con le ‘cinque sfere’.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Calcio e diritti tv. Chi altro gode se Dazn (che sta rafforzando la concessionaria) batte Sky?

Calcio e diritti tv. Chi altro gode se Dazn (che sta rafforzando la concessionaria) batte Sky?

Un miliardo di dollari da investire nell’editoria. Ecco la strategia di Facebook per i prossimi 3 anni. Questione Australia? Risolta

Un miliardo di dollari da investire nell’editoria. Ecco la strategia di Facebook per i prossimi 3 anni. Questione Australia? Risolta

Rai presenta RaiPlay Sound, hub audio digitale per podcast, on demand e live radio. Sostituirà RaiPlay Radio. Sergio: vogliamo leadership podcasting

Rai presenta RaiPlay Sound, hub audio digitale per podcast, on demand e live radio. Sostituirà RaiPlay Radio. Sergio: vogliamo leadership podcasting