Nasce la ‘nuova’ Bip. FutureBrand ha supportato la multinazionale di consulenza nel progetto di rebranding

Here to dare

Un nuovo logo – rosso, essenziale e incisivo – e un nuovo pay off che non lascia dubbi, “Here to dare…”, ossia l’attitudine principale di Bip, che da oggi ‘osa’ perché guarda al futuro, trovando soluzioni innovative e su misura ai problemi tradizionali, facendo leva su uno spirito da vero pioniere e offrendo un approccio etico, ma allo stesso tempo dirompente.

Il nuovo logo Bip

Il progetto di rebranding di Bip è stato sviluppato da FutureBrand, azienda internazionale di brand transformation, specializzata nella strategia e la creatività applicate alle marche, che nel suo portfolio conta progetti come, per esempio, Nepresso ed Expo 2015.

Il rebranding di Bip è la traduzione visiva di ciò che Bip con il suo approccio al business e la sua visione di ampio respiro rappresenta: un’eccellenza italiana nel mondo.

L’iconico “bollino” di Bip da tondo e blu si trasforma in quadrato rosso, a rappresentare la perfetta quadratura del cerchio, la ricerca di soluzioni ad hoc, garantite dalle nuove tecnologie e dal digitale.

Se il logo nel suo rosso caldo vibra di passione, la brand identity di Bip gioca anche su un blu scuro che rimanda all’autorevolezza e allo standing di un Gruppo multinazionale affermato. Il design ha puntato sull’evoluzione del segno Bip in un’identità di marca contemporanea e aperta e sulla costruzione di un linguaggio di marca unico e riconoscibile.

Maura Satta Flores e Alessandra Iovinella

Maura Satta Flores, Head of Communications and External Relations di Bip commenta: “È molto più di un cambio di immagine, si tratta di un’evoluzione della nostra identità. Il nuovo logo ha le sue radici e il suo cuore in quello da cui siamo partiti e che per 15 anni ci ha accompagnato. Ma è parte di una grande rivoluzione. Ringraziamo FutureBrand che ben ha saputo interpretare i nostri bisogni e la nostra anima”.

“Abbiamo conosciuto un’azienda di consulenza internazionale che racchiude un’energia incredibile e l’abbiamo aiutata a trasformare il suo potenziale in un brand forte e indomito”, racconta Alessandra Iovinella, Managing Director di FutureBrand. “È stato un viaggio appassionante alla scoperta di ciò che rende Bip un unicum a livello globale, per tradurre quella ricchezza in un linguaggio di marca capace di dialogare con i grandi player del mercato, di attrarre nuovi talenti e creare valore”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Cos’ha detto Barbara Palombelli sul femminicidio? Pioggia di polemiche sulle ‘donne esasperanti’

Cos’ha detto Barbara Palombelli sul femminicidio? Pioggia di polemiche sulle ‘donne esasperanti’

Cattelan ‘Da Grande’ su Rai1. Coletta: perfetto per l’Eurovision e un Late Night Show. Fasulo: come Frizzi

Cattelan ‘Da Grande’ su Rai1. Coletta: perfetto per l’Eurovision e un Late Night Show. Fasulo: come Frizzi

Andreatta: Netflix racconta l’Italia lontano dagli stereotipi; nelle nostre serie un Paese tra luci e ombre

Andreatta: Netflix racconta l’Italia lontano dagli stereotipi; nelle nostre serie un Paese tra luci e ombre