Authority, in arrivo nuova proroga per i vertici del Garante privacy e Agcom. Rinviata la votazione delle Camere

In arrivo una proroga dei vertici del Garante della privacy e dell’Agcom. Lo ha annunciato ​il vicepresidente del Senato, Roberto Calderoli, in Aula a Palazzo Madama, dopo la conferenza dei capigruppo, sottolineando “l’intenzione manifestata dal Governo di procedere a un’ulteriore proroga del decreto-legge sulla durata in carica degli attuali componenti dell’Autorità garante per la protezione dei dati personali e dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni”.

Viene dunque rinviata “ad altra data” la votazione per l’elezione dei membri di nomina parlamentare, prevista per giovedì 19 dicembre.

Nei giorni scorsi era stato presentato un emendamento alla manovra dei relatori, poi dichiarato inammissibile per estraneità di materia, che prevedeva la proroga al 31 gennaio 2020 degli attuali vertici del Garante della Privacy e dell’Agcom, oltre che l’incremento del numero di componendi del Garante della Privacy, passando da 4 a 5 membri.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Vaccarono via da Google per diventare ceo e dg di Multiversity con e per CVC

Vaccarono via da Google per diventare ceo e dg di Multiversity con e per CVC

Musk: Tesla vicina al fallimento 7 volte ed è stato difficile trovare investitori, ma ora andiamo bene

Musk: Tesla vicina al fallimento 7 volte ed è stato difficile trovare investitori, ma ora andiamo bene

Colao: Innovazione è fondamentale, ce la faremo ma bisogna semplificare. Il Pnrr è debito, serve un lavoro di lungo periodo

Colao: Innovazione è fondamentale, ce la faremo ma bisogna semplificare. Il Pnrr è debito, serve un lavoro di lungo periodo