Lega Serie A, dimissioni del commissario ad acta Cicala

Mario Cicala, si è dimesso dall’incarico di commissario ad acta della Lega Serie A. Nominato il 2 dicembre scorso, nei suoi compiti c’era quello di individuare il nuovo presidente, dopo le dimissioni di Gaetano Miccichè.

L’ex magistrato, però, è finito subito nell’occhio del ciclone a causa di un presunto conflitto d’interessi riconducibile al ruolo di supplente nel Consiglio di sorveglianza della Lazio di Claudio Lotito, di cui non aveva fatto menzione nel proprio curriculum. Cicala si era difeso, sostenendo che non c’era alcuna incompatibilità con la nuova carica ricoperta.

Mario Cicala (foto ANSA/ANGELO CARCONI)

Poche ore prima delle dimissioni, il presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina, ha spiegato che “è venuto a mancare un presupposto di fiducia” e ha annunciato inoltre che, “nel Consiglio federale (in programma oggi, ndr), ci sarebbe stato un confronto per ipotizzare nuove svolte sul commissario per la Lega di A”.

Tra i nomi dei possibili sostituti circolano quelli di Gerardo Mastrandrea, attuale giudice sportivo; del dg della Figc, Marco Brunelli; e dell’ex presidente federale, Giancarlo Abete.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il mercato M&E italiano nel 2020 cala il valore a 30,9 miliardi, -9,5% causa Covid. PwC: spesa adv -19,7% – NUMERI E INFOGRAFICHE

Il mercato M&E italiano nel 2020 cala il valore a 30,9 miliardi, -9,5% causa Covid. PwC: spesa adv -19,7% – NUMERI E INFOGRAFICHE

Massimo Caputi, capo dello Sport del Messaggero, licenziato “per giusta causa”. Lo scrive Professione Reporter

Massimo Caputi, capo dello Sport del Messaggero, licenziato “per giusta causa”. Lo scrive Professione Reporter

Papa Francesco: importante una comunicazione onesta per raccontare la verità su quel che sta succedendo all’interno della Chiesa

Papa Francesco: importante una comunicazione onesta per raccontare la verità su quel che sta succedendo all’interno della Chiesa