Rai: domani il cda. Si va verso un nuovo slittamento sulle nomine

Non si sa con certezza se si faranno le ventilate nomine nel Cda Rai, convocato in mattinata, alle 9.30. I curricula dei potenziali candidati non sono ancora stati inviati ai consiglieri, che per prassi vengono consegnate ai membri del board, entro le 24 ore precedenti la riunione. 

Resta dunque il punto interrogativo sulla direzione di Rai2, di cui l’ad Salini ha tenuto l’interim dopo l’uscita di Carlo Freccero.

Sembra invece che nel corso della riunione possano essere formalizzate le direzioni di genere, un piccolo passo avanti nell’attuazione del piano industriale. Non si esclude la nomina di Angelo Teodoli, ex direttore di Rai1,  al coordinamento.

A meno di una ricucitura nelle prossime ore, la consigliera Rita Borioni, in quota Pd, potrebbe non parteciare alla riunione, stanca dei veti incrociati della politica e del fermo dell’azienda. Anche Riccardo Laganà, rappresentate dei dipendenti, starebbe valutando cosa fare.

Nelle prossime ore si dovrebbe conoscere anche la sentenza del Tar sulla validità della nomina alla presidenza di Viale Mazzini di Marcello Foa, su ricorso fatto dalla stessa Borioni.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Usa 2020, Trump contro media e big tech: sono corrotti. Non abbiamo libertà di stampa, ma solo fake news

Usa 2020, Trump contro media e big tech: sono corrotti. Non abbiamo libertà di stampa, ma solo fake news

Conte: conosciamo il valore sociale non solo economico di cinema e spettacolo; consapevoli degli immani sacrifici chiesti

Conte: conosciamo il valore sociale non solo economico di cinema e spettacolo; consapevoli degli immani sacrifici chiesti

Fondo Dni-Google per il giornalismo ha distribuito finora in Italia 11,5 milioni di euro in 45 progetti

Fondo Dni-Google per il giornalismo ha distribuito finora in Italia 11,5 milioni di euro in 45 progetti