Lega serie A e Netflix nuovi soci di Fapav

Lega Serie A e Netflix entrano a fare parte di Fapav, la federazione per la tutela dei contenuti multimediali e audiovisivi.
“Considerato l’attuale scenario della pirateria, il connubio tra il mondo sportivo e il nostro settore audiovisivo ci consentirà sicuramente di poter lavorare in maniera ancora più organica e strutturata al contrasto di tutti quei portali illeciti che rendono disponibili film, serie ed eventi sportivi”, ha commentato Federico Bagnoli Rossi, Segretario Generale Fapav.

Il segretario generale Fapav Federico Bagnoli Rossi

Tra le attività del 2019 da Fapav ha portato avanti il blocco di 400 siti (+230% rispetto al 2018), grazie alle istanze presentate all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, con un notevole rafforzamento delle attività, collocando l’Italia prima a livello europeo per numero di siti bloccati.

Particolare attenzione è stata rivolta anche al tema del camcording, ossia l’illecita registrazione audio e video di un film nelle sale cinematografiche. “Un problema purtroppo ancora troppo presente nel nostro Paese”, ha specificato il Segretario Generale Fapav. “Abbiamo accolto con favore l’approvazione dell’emendamento 3.101 al DL Cultura dello scorso luglio, che introduce la possibilità di utilizzare dei sistemi di video sorveglianza nei cinema e conservare le registrazioni per 30 giorni. Purtroppo, non è ancora sufficiente e auspichiamo che si possa andare verso un maggiore inasprimento penale di questo reato”.

Le IPTV illegali destano preoccupazione per la loro crescita e diffusione tra gli utenti e costituiscono una delle principali priorità per il 2020. Con l’obiettivo di arginare il fenomeno, la Fapav ha realizzato e promosso appuntamenti istituzionali e approfondimento della materia, a cominciare dalla presentazione del rapporto annuale sulla pirateria redatto da Ipsos, ma anche iniziative rivolte ai più giovani come masterclass e proiezioni realizzate nell’ambito del progetto ‘Stand Up For Creativity’.
Sul piano educational, inoltre, Fapav ha confermato la propria adesione al progetto ‘Rispettiamo la creatività’ promosso assieme ad Afi, Mpa, Nuovoimaie, Siae e Univideo.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Raimondo Zanaboni lascia la guida della pubblicità Rcs.  “Nuovo percorso professionale”

Raimondo Zanaboni lascia la guida della pubblicità Rcs. “Nuovo percorso professionale”

Repubblica: candidati al Cdr scelti il 5 giugno, eletti entro il 15

Repubblica: candidati al Cdr scelti il 5 giugno, eletti entro il 15

Trump vara la stretta sui social: sono monopoli; con interventi sui post assumono posizioni editoriali

Trump vara la stretta sui social: sono monopoli; con interventi sui post assumono posizioni editoriali