Atlante Teacher Award: Scuola: presentati i 20 finalisti del premio dedicato ai migliori progetti scolastici

Sono stati presentati alla Camera dei deputati i venti finalisti del premio Atlante ItalianTeacher Award.  Promosso in collaborazione con Repubblica@scuola e Repubblica.it, partner italiano del Global Teacher Prize, noto come il premio Nobel dell’insegnamento, iniziativa benefica della Varkey Foundation (assegna ogni anno un milione di dollari al miglior insegnante), il riconoscimento è dedicato ai migliori progetti extracurriculari dei docenti delle scuole italiane che si sono distinti per la promozione di programmi educativi, nuove esperienze e stimoli per l’apprendimento degli alunni.

Più di 600 i partecipanti, il 66% dei quali sono donne, i cui progetti sono stati selezionati da una giuria di esperti provenienti dal mondo della cultura, dell’arte e dell’università, presieduta dal giornalista Gianni Giovannetti. Innovazione didattica, originalità e replicabilità in altri istituti, i criteri con cui sono stati valutate le iniziative, dalla ‘scuola museo’, ai gruppi anti bullismo, dal rap sul disagio adolescenziale, agli strumenti per la disabilità.

“Si tratta di progetti che raccontano una normalità straordinaria, di un impegno che i nostri insegnanti  portano avanti ogni giorno facendo emergere i talenti dei nostri ragazzi”, ha detto Riccardo Messina presidente di United Network, organizzazione noprofit ufficialmente associata al DGC delle Nazioni Unite, membro dello UnitedNations Global Compact.

Riccardo messina e Alessandro Fusacchia

I nomi dei quattro vincitori del premio saranno resi noti il 13 gennaio nell’Auditorium della Conciliazione a Roma, nell’ambito dell’evento annuale Imun. Fra i premiati ci sarà anche il vincitore del ‘Premio speciale della giuria per il Miglior Insegnante del Lazio’, istituito per la prima volta quest’anno dalla Regione Lazio.Gli insegnanti che si saranno aggiudicati il premio parteciperanno a un viaggio didattico a New York.

“Se la scuola vuole essere un ascensore sociale deve avere la funzione di un’agenzia delle eccellenze, che scopre talenti e li mette in gioco”, ha affermato la viceministra Anna Ascani, definendo il progetto “un’occasione straordinaria per raccontare al Paese il lavoro che svolgono gli insegnanti nel territorio fra mille difficoltà, dedicando il loro tempo, e spesso anche con propri fondi per fare crescere le competenze”.

Anna Ascani e Alessandro Fusacchio

“Questo premio è la strada giusta per valorizzare il lavoro degli insegnanti, ha rimarcato il presidente della Commissione Cultura e Istruzione della Camera, Luigi Gallo. Con questa legge di Bilancio siamo sicuri di poter dare 80 euro in più sullo stipendio, inoltre abbiamo investito 2 milioni contro la dispersione scolastica e 800 milioni per migliorare gli ambienti delle scuole.Ma questo premio fa un passo in più: permette la contaminazione delle buone pratiche nella scuola”.

Luigi Gallo

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La Premier League riparte il 17 giugno

La Premier League riparte il 17 giugno

Rai, l’ad Salini smentisce le voci di dimissioni: eventualità esclusa. Obiettivo portare avanti percorso iniziato

Rai, l’ad Salini smentisce le voci di dimissioni: eventualità esclusa. Obiettivo portare avanti percorso iniziato

Edicole, a Milano potranno emettere certificati anagrafici. Snag: nuovo modello commerciale

Edicole, a Milano potranno emettere certificati anagrafici. Snag: nuovo modello commerciale