Huawei e Oppo al lavoro per costruire una piattaforma alternativa a Google

Oppo e Huawei stanno lavorando per rendersi indipendenti da Google. Secondo The Economic Times le due società tecnologiche cinesi avrebbero avviato una campagna di finanziamenti agli sviluppatori indiani per costruire una piattaforma di servizi per dispositivi mobili in quella regione. L’obiettivo è creare la piattaforma Huawei Mobile Services (HMS), analoga a quella di Google, per aprire una strada alternativa nel caso il bando del governo statunitense diventasse permanente alla fine della proroga che scadrà il prossimo 16 febbraio 2020.
In particolare, Honor, altro marchio di Huawei, è in trattativa con i 150 migliori creatori di app in India per portarli a bordo di questa piattaforma.
“Stiamo provando a costruire un ecosistema per dispositivi mobili, saranno presto disponibili applicazioni per navigazione online, pagamenti, giochi e messaggistica”, ha detto a The Economic Times Charles Peng, ceo di Huawei e Honor India.

cco (Photo by ROBIN WORRALL on Unsplash)

Huawei offre un incentivo fino a 17mila dollari per l’integrazione delle app con Huawei Mobile Services. Dal suo canto Oppo, altra azienda cinese produttrice di smartphone, per il 2020 stanzierà 143 milioni di dollari per supportare gli sviluppatori di tutto il mondo, inclusa l’India, nello sviluppo di un “nuovo ecosistema di servizi intelligenti”. “Per Oppo l’India è un mercato chiave e punta a raggiungere il vasto mercato di talenti di innovatori, sviluppatori e partner”, ha dichiarato la società in una nota.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Ferrero primo italiano fra i 500 paperoni al mondo, Del Vecchio 56°.  Bezos il più ricco, poi Gates e Zuckerberg – LA LISTA DEI 500

Ferrero primo italiano fra i 500 paperoni al mondo, Del Vecchio 56°. Bezos il più ricco, poi Gates e Zuckerberg – LA LISTA DEI 500

Il titolo Gedi esce da Piazza Affari. Giano Holding arriva al 100% e avvia il delisting

Il titolo Gedi esce da Piazza Affari. Giano Holding arriva al 100% e avvia il delisting

Rapporto Censis sulla trasformazione digitale in Italia: Milano in testa e Sicilia ultima in Europa

Rapporto Censis sulla trasformazione digitale in Italia: Milano in testa e Sicilia ultima in Europa