Trump su social media con le migliori tecniche pubblicitarie

Il New York Times scrive che secondo un promemoria di Andrew Bosworth, dirigente di Facebook non c’e’ niente di vero sulla cospirazione organizzata da Trump attraverso campagne di disinformazione sui social media per far fuori la sua avversaria Hillary Clinton alle elezioni presidenziali del 2016.
Ma Facebook ha avuto un ruolo determinante nell’elezione di Donald Trump? chiede il NYT a Bosworth che risponde ” sì, ma non per i motivi che qualcuno pensa” e cioe’ che Trump “sia stato eletto grazie a intrallazzi della Russia, alla disinformazione, o a Cambridge Analytica, la società di consulenza politica accusata di aver utilizzato a loro insaputa i dati personali degli utenti di Facebook. È stato eletto perché ha realizzato la migliore campagna pubblicitaria digitale che io abbia mai visto realizzare da qualsiasi inserzionista”


“Per essere chiari, non sono un fan di Trump”, insiste Bosworth. “Ho fatto la mia donazione elettorale a Hillary” . Ma secondo Bisworth il capo dei media digitali della campagna di Trump, Brad Parscale, e Trump stesso “hanno fatto un lavoro incredibile. Non utilizzavano disinformazione o bufale. Non hanno effettuato il microtargeting o detto cose diverse a persone diverse. Hanno solo usato gli strumenti a disposizione realizzando la creatività giusta per ogni target che volevano raggiungere. Puntare su segmenti di pubblico personalizzati, su video, su sistemi tipici dell’ e-commerce e su creatività fresca sono i segni distintivi delle campagne pubblicitarie digitali e Trump li ha utilizzati”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

A ‘La Stampa’ il digital first è difficile da digerire. I giornalisti del quotidiano Gedi frenano davanti al progetto di Molinari

A ‘La Stampa’ il digital first è difficile da digerire. I giornalisti del quotidiano Gedi frenano davanti al progetto di Molinari

Milano-Cortina 2026, ok del Cdm alla legge olimpica.  Tra le novità l’introduzione del ‘divieto di pubblicizzazione parassitaria’

Milano-Cortina 2026, ok del Cdm alla legge olimpica. Tra le novità l’introduzione del ‘divieto di pubblicizzazione parassitaria’

Editoria, Cdr La Stampa proclama due giorni di sciopero contro il piano digitale

Editoria, Cdr La Stampa proclama due giorni di sciopero contro il piano digitale