Ottimo 2019 per Boing e Turner (WarnerMedia)

I canali editi da Boing SpA – Boing (40 del Dtt), Boing Plus (45 del Dtt) e Cartoonito (46 del Dtt), e i canali kids pay di Turner (gruppo WarnerMedia) – Cartoon Network (607 di Sky) e Boomerang (609 di Sky) – chiudono un 2019 ricco di successi.  Lo comunicano in una nota che presenta qui di seguito numeri di rilievo.

Boing SpA – Joint Venture tra Turner (gruppo WarnerMedia) e RTI Mediaset e da sempre tra i principali editori kids – si conferma primo broadcaster del settore in Italia, registrando il 13% di share sul target kids (4-14) con una crescita del +12% vs il 2018 e con uno scarto sul primo competitor del 21%.

Nel 2019 Boing – che ha celebrato il suo 15esimo anniversario – è primo sul target boys 4-14 all’interno del comparto kids.

Nel 2019 i top show del canale sono: Teen Titans Go!, Steven Universe, Lo straordinario mondo di Gumball, Craig, Siamo solo orsi e L’isola degli eroi, la produzione originale del canale che conferma il successo già raggiunto nella prima edizione del programma.

Nel corso delle 11 puntate di messa in onda, L’isola degli eroi 2 registra 1.5 milioni di contatti kids e 3.8 milioni di contatti individui.

La finale del game show, condotto da Lorenzo Baglioni, ottiene la miglior performance della 2° edizione e conquista il 9.2% di share kids e l’1.05% di share sugli individui.

Successo anche per Cartoonito che completa l’offerta televisiva sul target prescolare e che nel 2019 si posiziona come primo canale commerciale sui boys 4-7 anni del comparto kids e primo commerciale sulle R.A. (responsabili di acquisto con figli da 0 a 14 anni).

Gli show più seguiti dai fan di Cartoonito sono: Ben10, Dragons, Mike il carlino, Looney Tunes, Kody Kapow, I pinguini di Madagascar e Simone.

Marco Berardi, vice president general manager Turner Italia e chief operating officer di Boing SpA

Nel 2019, inoltre, Boing S.p.A arricchisce la sua offerta dedicata ai kids con l’acquisizione del canale 45 del digitale terrestre e lanciando sulla frequenza precedentemente occupata da Pop, Boing Plus, il canale dedicato a tutti i fan di Boing e Cartoonito.

La raccolta pubblicitaria del nuovo canale è affidata a Publitalia ’80 per la tv e a Mediamond per il digital.

Sul fronte digitale, grande successo per la Boing App, l’applicazione gratuita del canale rilasciata ad agosto 2018 su Android e iOS e che permette di guardare Boing ovunque e di fruire di un catalogo di video ed episodi disponibili on demand, giochi e contenuti esclusivi.

Dal suo lancio ad oggi, l’app registra 2.9MIO di App Users, 29MIO di lanci raggiungendo una durata di 11 minuti per sessione media sull’applicazione e confermandosi numero 1 tra le kids channel app.

Ottimi risultati anche per la Cartoonito App lanciata a luglio 2019. L’applicazione permette ai più piccoli e alle famiglie di guardare la diretta streaming di Cartoonito su smartphone e tablet rendendo disponibili, inoltre, tanti episodi in catch up delle novità di ogni mese e il meglio degli show più amati dai fan del canale. In solo 5 mesi registra 427K App Users e oltre 4.3MIO di lanci con una durata media di sessione di 12 minuti.

Grande successo anche per Cartoon Network, il canale sulla piattaforma Sky che conferma la leadership sui canali kids pay.

Tra i top show del canale: Teen Titans Go!, Lo straordinario mondo si Gumball e Craig.

Da segnalare, inoltre, gli ottimi risultati che hanno riscosso nel corso dell’anno i top show di Boomerang come: Doraemon, Bunnicula, Ben10 e Bee Cool Scooby Doo!

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

A ‘La Stampa’ il digital first è difficile da digerire. I giornalisti del quotidiano Gedi frenano davanti al progetto di Molinari

A ‘La Stampa’ il digital first è difficile da digerire. I giornalisti del quotidiano Gedi frenano davanti al progetto di Molinari

Milano-Cortina 2026, ok del Cdm alla legge olimpica.  Tra le novità l’introduzione del ‘divieto di pubblicizzazione parassitaria’

Milano-Cortina 2026, ok del Cdm alla legge olimpica. Tra le novità l’introduzione del ‘divieto di pubblicizzazione parassitaria’

Editoria, Cdr La Stampa proclama due giorni di sciopero contro il piano digitale

Editoria, Cdr La Stampa proclama due giorni di sciopero contro il piano digitale