Web Tax, Francia: imposte eque a livello europeo entro il 2020. Usa: rischio dazi per Italia e Uk

Torna d’attualità il tema della web tax. L’obiettivo europeo è quello di “avere una tassazione equa delle attività digitali entro il 2020”, ha detto il ministro francese dell’economia, Bruno Le Maire, arrivando all’Ecofin, annunciando tra l’altro  domani incontrerà a Davos – dove è in corso l’annuale World Economic Forum – il segretario al tesoro degli Usa, Steve Mnuchin, “per cercare un accordo definitivo” sulla tassazione digitale.

Nei mesi scorsi tra i due paesi ci sono state diverse tensioni sul tema delle tassazioni alle big tech americane. la Francia ha già approvato una legge che prevede imposte al 3% sui ricavi locali, e gli Usa dal canto loro hanno risposto con nuovi dazi sulle importazioni dal paese transalpino.

Bruno Le Maire (Foto Ansa – EPA/IAN LANGSDON)

“Il presidente Emmanuel Macron e il presidente Trump hanno avuto una discussione molto costruttiva domenica sera e hanno concordato di evitare ogni escalation tra Stati Uniti e Francia sulla tassazione digitale”, ha specificato Le Maire. “Abbiamo questo accordo tra i due presidenti americano e francese sulla necessità di evitare ogni escalation di dazi e ogni guerra commerciale”. “L’intesa è un punto di partenza molto positivo. Ora continuiamo a lavorare, ma andiamo nella buona direzione”, ha concluso Le Maire.

Intanto però, stando a quanto riportato dal Wall Street Journal, anche Italia e Gran Bretagna potrebbero incappare nei dazi Usa, in caso vada avanti il progetto di ‘web tax’ per società come Google, Facebook e Alphabet. E’ quanto ha fatto intendere, intervistato dal quotidiano lo stesso segretario Mnuchin.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

<strong> Venerdì 21 e Sabato 22 </strong> Corrida batte GfVip. De Filippi doppia Una storia da cantare

Venerdì 21 e Sabato 22 Corrida batte GfVip. De Filippi doppia Una storia da cantare

Cda Rai, scontro Salini-Borioni: finisce zero a zero

Cda Rai, scontro Salini-Borioni: finisce zero a zero

Rai, Sangiuliano: contesteremo punto per punto le motivazioni Agcom

Rai, Sangiuliano: contesteremo punto per punto le motivazioni Agcom