I 500 Brand più forti al mondo del 2020 secondo Brand Finance: Ferrari è il marchio più forte, Amazon primo per valore

Ferrari si conferma per il secondo anno consecutivo il marchio più forte al mondo per Brand Finance, la società indipendente leader mondiale nella valutazione economica dei brand. Con un Brand Strenght Index (BSI) pari a 94,1 su 100, comunica il gruppo in una nota, Ferrari si posiziona al vertice dei 12 brand che hanno ricevuto il massimo rating AAA+.

Il report Brand Finance Global 500 2020, presentato a Davos durante il World Economic Forum, calcola il valore del brand Ferrari pari a 9,1 miliardi di dollari, in crescita del 9% grazie al positivo andamento delle vendite e alla forza complessiva del marchio.

Brand Finance calcola il brand value stimando il beneficio netto che il titolare del marchio otterrebbe dando in licenza il trademark sul mercato aperto, mentre misura la forza del marchio in base alla sua efficacia rispetto ai competitor. (LaStampa.it)

Dal Global 500 2020 si apprende che il marchio con il valore più alto è Amazon che sfonda i 200 miliardi di dollari USA, è il primo brand a superare questa quota ed è il terzo anno consecutivo che vince il “titolo” di World’s most valuable brand.

Lidl e Aldi sono invece le società che crescono di più al mondo nel settore retail, dimostrando, secondo Brand Finance, che l’e-commerce non è l’unica strada proficua per il successo del settore.

C’è anche una nota negativa che riguarda le società del settore telecomunicazioni, ben 4 su 5 delle migliori hanno perso di valore e AT&T risulta quella che sta perdendo più di tutte (-32%).

Tra le novità del report c’è ovviamente la società petrolifera saudita Saudi Aramco, che con la IPO più ricca della storia dei mercati finanziari di sempre, è entrata di diritto nel ranking delle 500 società a maggior valore.

Uber perde terreno sulle preoccupazioni di uno scoppio di una bolla sul titolo e a causa dei risultati non esaltanti della società, che colleziona problemi legali come a Londra. Uber resta terza nella sua categoria, ma è Tesla che prende il dominio nel settore trasporti e cresce rapidamente.

Ferrari è il marchio più forte al mondo, per la seconda volta consecutiva viene nominata World’s strongest brand con un indice BSI (Brand Strength Index) a 94,1 su 100.

Le società con il valore di mercato più grande al mondo sono le tre società statunitensi Amazon, Google (160 miliardi) ed Apple (140 miliardi di USD).

Amazon vale 220 miliardi di USD e dall’e-commerce si è spostata sul cloud computing da qualche anno per ampliare la sua dominance nel settore delle tecnologie e servizi digitali.

Al quarto posto troviamo poi Microsoft con un valore di 117 miliardi di USD, in calo del -2,1% rispetto al 2019 ma che mantiene la quarta posizione.

Segue Samsung a 94,49 miliardi e in aumento del +3,5% rispetto all’anno precedente.

Al sesto posto la cinese ICBC con 8,79 miliardi di valore che sale dall’ottavo posto del 2019 (+1,2%).

Mantiene il settimo posto Facebook che però perde il -4,1% di valore.

Ed ecco poi Walmart, la catena di supermercati americani sale dall’11° all’ottavo a 77,5 miliardi di USD (+14,2%): è la prima società non hitech della graduatoria.

Sale anche Pingan e l’altra cinese Huawei passata dal 12° al 10° (+4,5% di valore a 65 miliardi di USD).

Il valore dei brand per nazione
Nell’interessante report, disponibile da qui in lingua inglese, viene riportata anche una classifica dei brand in base alla nazione di appartenenza.

Gli Stati Uniti d’America sono ovviamente al primo posto con 3.204 miliardi di valore totale delle sue aziende più importanti (205), che rappresentano il 45,4% delle 500 analizzate dal Global Brand Finance 2020.

Segue la Cina e terzo è il Giappone. Al quarto posto la Germania e più staccata la Francia, quindi il Regno Unito e la Corea del Sud. Ultimo il Canada. Mentre l’Italia è presente tra gli Altri. (Yahoo Finanza)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Covid, appello di Serie A e Figc al governo: sistema rischia collasso, aiuti per compensare danni. Dal Pino: calcio è industria

Covid, appello di Serie A e Figc al governo: sistema rischia collasso, aiuti per compensare danni. Dal Pino: calcio è industria

Appello di Franceschini alle tv per dare spazio a cultura: aiuto al settore anche sperimentando nuove produzioni

Appello di Franceschini alle tv per dare spazio a cultura: aiuto al settore anche sperimentando nuove produzioni

Gli editori alle Regioni: consentire vendita di libri nel weekend in supermercati e grandi strutture

Gli editori alle Regioni: consentire vendita di libri nel weekend in supermercati e grandi strutture