I giornali locali parlano da Alexa. Accordo Uspi-Amazon

I giornali locali parlano da Alexa. Grazie ad un accordo siglato da Uspi con Amazon, l’offerta di Alexa, lo smart speaker del colosso statunitense, si è arricchita del servizio Uspi-News, che consente di mettersi in contatto con i notiziari on line (o formato on line dei giornali cartacei) delle testate associate all’Unione della stampa periodica.

Agli utenti basta richiedere a voce il servizio “giornali locali”, con la facoltà di scegliere quindi la località che interessa e la materia preferita (informazione, sport, spettacoli e così via), saranno automaticamente messi in contatto con le notizie selezionate in tempo reale da Uspi News, con lettura vocale delle notizie pubblicate sull’aggregatore.

cco (Photo by Andres Urena on Unsplash)

“E’ un modo nuovo per dare visibilità alla stampa locale e digitale e allargare l’offerta di pubblicazione, con la possibilità di essere raggiunta con grande facilità dai propri lettori, ovunque nel mondo. Uspi offre questo servizio gratuitamente ai propri associati e l’offerta di Alexa può arricchirsi di un servizio che immaginiamo potrà essere molto apprezzato. Basti pensare che sono oltre 400 le testate on line nostre associate” sottolinea il presidente dell’associazione, Francesco Saverio Vetere.

La realizzazione del progetto è stata possibile grazie alla nuova collaborazione che USPI ha avviato con la società di sviluppo digitale 22HBG, società di comunicazione specializzata nello sviluppo app.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mediaset, il progetto Mfe va avanti. Il Tribunale olandese rigetta il ricorso di Vivendi

Mediaset, il progetto Mfe va avanti. Il Tribunale olandese rigetta il ricorso di Vivendi

Classifica AudiwebWeek informazione online (10-16 febbraio). Effetto Coronavirus: crescono quasi tutti i siti di news

Classifica AudiwebWeek informazione online (10-16 febbraio). Effetto Coronavirus: crescono quasi tutti i siti di news

Stretta di Facebook su cure false a Coronavirus e fake news

Stretta di Facebook su cure false a Coronavirus e fake news