Netflix cerca casa a Roma. Il colosso Usa: rafforziamo le nostre partnership creative

Netflix cerca casa a Roma. Il colosso Ott nei prossimi mesi aprirà una sede nella capitale, come era già stato annunciato qualche mese fa dal ceo Reed Hastings durante la presentazione della partnership con Mediaset. Al momento non è stata ancora individuata la struttura che ospiterà la società californiana, ma stando a quanto raccontato dal Messaggero – che per primo ha segnalato la notizia, citando Kelly Luegenbiehl, vicepresidente delle serie originali Netflix per l’Europa, Medio Oriente ed Africa -, la scelta dovrebbe cadere su uno spazio collegato con il centro della città, che “sia di rappresentanza, ma anche funzionale”, dove all’inizio lavoreranno 30 persone, dal marketing alle relazioni pubbliche, alla produzione.

“Aprire un ufficio a Roma – ha spiegato la manager al quotidiano – è il logico passo successivo nel nostro impegno a lungo termine in Italia, e ci permetterà di rafforzare le nostre molteplici partnership creative e di lavorare su una crescente offerta di film e serie Made in Italy e che potranno essere apprezzati dal pubblico in tutto il mondo”.

“Netflix ha scelto Roma per aprire la sua nuova sede. Una notizia positiva che conferma come la nostra città sia leader dello sviluppo in Italia. E sempre più Capitale mondiale del cinema e dell’audiovisivo”, ha commentato su Fb la sindaca di Roma Virginia Raggi. “La scelta del colosso digitale americano dell’intrattenimento dimostra come Roma sia capace di attrarre gli interessi di importanti aziende internazionali che, oggi, tornano ad investire da noi”, ha rimarcato.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Classifica AudiwebWeek informazione online (10-16 febbraio). Effetto Coronavirus: crescono quasi tutti i siti di news

Classifica AudiwebWeek informazione online (10-16 febbraio). Effetto Coronavirus: crescono quasi tutti i siti di news

Coronavirus, il sottosegretario Martella: buona informazione primo vaccino. Catene e bufale alimentano paure

Coronavirus, il sottosegretario Martella: buona informazione primo vaccino. Catene e bufale alimentano paure

Stretta di Facebook su cure false a Coronavirus e fake news

Stretta di Facebook su cure false a Coronavirus e fake news