‘Battuta d’arresto per Salvini’. Il voto in Emilia Romagna raccontate dalle principali testate internazionali

Il racconto dei risultati elettorali italiani ha trovato spazio anche su diverse testate internazionali. A dominare la scena, come prevedibile, il voto in Emilia e il leader della Lega Matteo Salvini, uscito sconfitto dalle urne nella regione, dove la sua candidata, Lucia Borgonzoni è stata battuta dall’ex governatore Pd Stefano Bonaccini.

Le Monde e Le Figaro ne hanno parlato dando spazio alla notizia anche sulle loro home page. Le Monde ha definito l’esito elettorale “la prima sconfitta” del leader leghista e ha messo anche l’accento sul crollo del consenso per il Movimento 5 Stelle; Le Figaro ha dato una lettura più ampia, parlando di una scommessa persa per Salvini, che sperava, in caso di vittoria, in ripercussioni su scala nazionale.

(Le Monde e Le Figaro)

Dall’altro lato della Manica, la Bbc ha dedicato spazio alle elezioni nella sua sezione internazionale. Scegliendo una foto di Salvini, parla di una battuta d’arresto, in un territorio importante come quello emiliano, tradizionale roccaforte della sinistra.

(Bbc)

Per Financial Times e Guardian richiamo anche in home page per il voto italiano, ma, diversamente rispetto a molte altre testate, non hanno scelto una foto di Salvini, pur avendo improntato il titolo su di lui.

(FT e Guardian)

Lo spagnolo El Pais parla di una sconfitta ad opera della “sinistra italiana”, sottolineando però come il leader leghista abbia trasformato l’elezione regionale in un voto sulla sua figura e sul Governo nazionale, uscendone sconfitto.

(El Pais)

“Salvini non si arrende” è il titolo scelto dalla tedesca Faz secondo cui la vittoria della sinistra è una boccata d’ossigeno per il governo Conte.

(La Faz)

In America, il Wall Street Journal riporta che “il centro-sinistra ferma Salvini in un’elezione cruciale”; il New York Times guarda al peso nazionale dell’elezione, parlando dei risultati come uno stoip al progetto di Salvini di innescare una crisi nel governo, tornando al potere.

(Wall Street Journal e New York times)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

A ‘La Stampa’ il digital first è difficile da digerire. I giornalisti del quotidiano Gedi frenano davanti al progetto di Molinari

A ‘La Stampa’ il digital first è difficile da digerire. I giornalisti del quotidiano Gedi frenano davanti al progetto di Molinari

Milano-Cortina 2026, ok del Cdm alla legge olimpica.  Tra le novità l’introduzione del ‘divieto di pubblicizzazione parassitaria’

Milano-Cortina 2026, ok del Cdm alla legge olimpica. Tra le novità l’introduzione del ‘divieto di pubblicizzazione parassitaria’

Editoria, Cdr La Stampa proclama due giorni di sciopero contro il piano digitale

Editoria, Cdr La Stampa proclama due giorni di sciopero contro il piano digitale