Rai, l’ad Salini incontra i direttori di genere: piano industriale, budget e tempi della riorganizzazione

Riunione operativa a Viale Mazzini dell’ad Rai, Fabrizio Salini, del nuovo transformation officer, il dg Alberto Matassino, che ha preso ad interim le mansioni di Pietro Gaffuri, e dei nuovi direttori di genere. Al centro della riunione, le linee guida delle nuove direzioni, l’allocamento del budget, oltre alle responsabilità e, soprattutto, al cronoprogramma della trasformazione che porterà la Rai a realizzare gli obiettivi prefissati nel piano industriale.

L’indicazione dell’ad è di andare avanti verso la nuova organizzazione. Il 26 febbraio si terrà un consiglio informale per la presentazione dettagliata del piano ai consiglieri.

Fabrizio Salini (Foto ANSA / FABIO FRUSTACI)

All’incontro erano presenti Eleonora Andreatta (Fiction), Silvia Calandrelli (Intrattenimento Culturale), Stefano Coletta (prime time, in collegamento da Sanremo), Franco Di Mare (Day Time), Ludovico Di Meo (Cinema e Serie Tv), Duilio Giammaria (Documentari), Luca Milano (Kids) e Angelo Teodoli (Coordinamento dei Generi). Hanno partecipato anche il direttore Coordinamento editoriale palinsesti, Marcello Ciannamea, il direttore marketing, Roberto Nepote, e il direttore Risorse Umane, Felice Ventura. Alla riunione ha preso parte, inoltre, il chief financial officer, Giuseppe Pasciucco.

Il nuovo step atteso è quello del consiglio di amministrazione del 21 febbraio. Una riunione in cui l’ad potrebbe portare le nomine ai tg.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

A ‘La Stampa’ il digital first è difficile da digerire. I giornalisti del quotidiano Gedi frenano davanti al progetto di Molinari

A ‘La Stampa’ il digital first è difficile da digerire. I giornalisti del quotidiano Gedi frenano davanti al progetto di Molinari

Milano-Cortina 2026, ok del Cdm alla legge olimpica.  Tra le novità l’introduzione del ‘divieto di pubblicizzazione parassitaria’

Milano-Cortina 2026, ok del Cdm alla legge olimpica. Tra le novità l’introduzione del ‘divieto di pubblicizzazione parassitaria’

Editoria, Cdr La Stampa proclama due giorni di sciopero contro il piano digitale

Editoria, Cdr La Stampa proclama due giorni di sciopero contro il piano digitale