Moltalbano al cinema. ‘Salvo amato, Livia mia’ anticipa il debutto su Rai1

Dopo aver raccolto oltre un miliardo e duecento milioni gli spettatori in vent’anni su Rai1, in attesa del grande evento televisivo della primavera 2020, il commissario nato dalla penna di Andrea Camilleri– che con le sue opere ha venduto oltre 20 milioni di copie nel mondo – e interpretato da Luca Zingaretti arriva per la prima volta al cinema per un evento straordinario in anteprima assoluta.

Il nuovo attesissimo episodio della serie di Montalbano, un miliardo e duecento milioni gli spettatori in vent’anni su Rai1, in attesa del ritorno in televisione nella primavera 2020, il commissario nato dalla penna di Andrea Camilleri e interpretato da Luca Zingaretti, arriva per la prima volta al cinema in anteprima assoluta, il 24, 25, 26 febbraio (elenco sale a breve su www.nexodigital.it), anticipando il debutto su Rai1. ‘Salvo amato, Livia mia’ è diretto da Alberto Sironi e Luca Zingaretti che ne e’ come sempre l’interprete insieme a Cesare Bocci, Peppino Mazzotta, Angelo Russo, Sonia Bergamasco.

‘Salvo amato, Livia mia’ e’ una produzione Palomar con la partecipazione di RaiFiction, sarà distribuito nei cinema italiani da Nexo Digital in collaborazione con i media partner Radio DEEJAY e MYmovies.it.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Calcio e diritti tv. Lega di Serie A fa causa a Sky per i mancati pagamenti

Calcio e diritti tv. Lega di Serie A fa causa a Sky per i mancati pagamenti

Stampa, male gli investimenti pubblicitari nel primo trimestre, -19,1%. Osservatorio Stampa Fcp: unica nota positiva i Classified, +5,3%

Stampa, male gli investimenti pubblicitari nel primo trimestre, -19,1%. Osservatorio Stampa Fcp: unica nota positiva i Classified, +5,3%

Mercato del Libro, nel lockdown perso l’85% delle vendite. Aie: a fine anno rischio calo del fatturato tra i 650 e i 900 milioni

Mercato del Libro, nel lockdown perso l’85% delle vendite. Aie: a fine anno rischio calo del fatturato tra i 650 e i 900 milioni