Google svela per la prima volta i numeri di Youtube: nel 2019 ricavi a 15,15 miliardi di dollari

Quarto trimestre sotto le attese per Alphabet, la holding che controlla Google. Nel dettaglio, i ricavi complessivi del quarto trimestre si sono attestati a 46,08 miliardi di dollari, al di sotto delle stime di 46,93 miliardi di dollari previsti dagli analisti. L’utile operativo ammonta a 9,3 miliardi di dollari, dato che delude per la nona volta in 10 trimestri le attese degli analisti, che parlavano di 9,9 miliardi.

Sundar Pichai (Foto EPA/Toni Albir)

A suscitare particolare interesse e sorpresa però è stata la decisione di Mountain View di diffondere per la prima volta i conti relativi alle operazioni esterne al motore di ricerca, in particolare quelli di YouTube e del servizio cloud. I ricavi di Cloud si sono attestati a 8,92 miliardi di dollari; quelli della piattaforma di video sharing nel 2019 sono risultati pari a 15,15 miliardi di dollari, rappresentando il 10% dei guadagni totali di Google.

“Sono particolarmente soddisfatto per i nostri costanti progressi”, ha osservato il ceo di Alphabet e Google, Sundar Pichai, indicando in particolare il giro d’affari di YouTube che è cresciuto dagli 8,1 miliardi di dollari del 2017 a 11,5 miliardi nel 2018 fino a superare i 15 miliardi di dollari nel 2019. Positiva anche performance di Google Cloud, in rialzo del 53% sul 2018.

Sul fronte utenti paganti, a fine 2019 sono saliti a 20 milioni il numero di utenti paganti di YouTube Music e YouTube Premium.
La cifra è inferiore rispetto ai servizi rivali di musica in streaming. Spotify, leader del mercato, a fine settembre contava 113 milioni di utenti paganti. Apple Music ha invece annunciato il traguardo dei 60 milioni di abbonati nel giugno scorso.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Calcio e diritti tv. Lega di Serie A fa causa a Sky per i mancati pagamenti

Calcio e diritti tv. Lega di Serie A fa causa a Sky per i mancati pagamenti

Stampa, male gli investimenti pubblicitari nel primo trimestre, -19,1%. Osservatorio Stampa Fcp: unica nota positiva i Classified, +5,3%

Stampa, male gli investimenti pubblicitari nel primo trimestre, -19,1%. Osservatorio Stampa Fcp: unica nota positiva i Classified, +5,3%

Mercato del Libro, nel lockdown perso l’85% delle vendite. Aie: a fine anno rischio calo del fatturato tra i 650 e i 900 milioni

Mercato del Libro, nel lockdown perso l’85% delle vendite. Aie: a fine anno rischio calo del fatturato tra i 650 e i 900 milioni