Sport, Spadafora contro il razzismo negli stadi: agli Europei attive nuove tecnologie (radar sonori o video con riconoscimento facciale)

In arrivo importanti novità sul fronte della sicurezza negli stadi e contro il fenomeno del razzismo. Dopo aver ha avviato con il responsabile degli Interni e il presidente della Figc un tavolo tecnico per l’utilizzo di nuove tecnologie da applicare negli stadi, il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora ha annunciato in occasione della presentazione delle linee programmatiche del suo dicastero alle camere, che il sistema, a sostegno delle forze dell’ordine, sarà pronto “nel giro di qualche settimana e sarà sperimentato nel nostro Paese anche nella partita inaugurale dei Campionati Europei di calcio, il 12 giugno prossimo”.

Foto Ansa

Si tratta di uno strumento (si parla di radar sonori o videosorveglianza con riconoscimento facciale, ndr), ha sottolineato Spadafora, che si affiancherà all’impegno del governo in una serie di campagne educative. “Non si diventa razzisti allo stadio, lì ci si mostra anche molto più liberamente per quello che si è, e lo si grida a volte pensando a dei modelli sempre consentiti all’interno degli stadi. Fino a quando io sarò ministro non consentirò più che questo avvenga” ha concluso.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Agnelli: crescita zero per diritti tv; riposizionare i club italiani all’estero con Ronaldo e Messi; Juve-Inter forse a porte chiuse

Agnelli: crescita zero per diritti tv; riposizionare i club italiani all’estero con Ronaldo e Messi; Juve-Inter forse a porte chiuse

U.S. Polo Assn veste il nuovo polo a Cortina2020

U.S. Polo Assn veste il nuovo polo a Cortina2020

Coni-eSport: istituita una commissione per la classificazione dei videogiochi

Coni-eSport: istituita una commissione per la classificazione dei videogiochi