‘Il’ maschile del Sole 24 Ore si rinnova. Nuovi logo, formato, scansione editoriale e art direction internazionale

Il 27 marzo il maschile di approfondimento e intrattenimento ‘IL’  sarà in edicola con il Sole 24 Ore  in versione completamente rinnovata.

Giuseppe Cerbone (Foto Primaonline)

Il nuovo corso del mensile (abbinato  al quotidiano confindustriale il venerdì con sovrapprezzo di 50 centesimi e poi a 2 euro) è stato presentato oggi nell’affascinante cornice del Piccolo Teatro di Milano alla presenza dell’ad del Gruppo 24 Ore Giuseppe Cerbone, del direttore di Il Nicoletta Polla Mattiot, del vice direttrice generale publishing & digital del gruppo Karen Nahum e del dg 24 Ore System Federico Silvestri.

Nicoletta Polla Mattiot

“La carta è una tecnologia di grande attualità” dice Cerbone che poi non manca di sottolineare come il Gruppo  abbia varato attorno al suo Sole 24 Ore una piattaforma digitale di comunicazione integrata su cui stanno investendo molto e dove sono in arrivo una serie di novità. In continuità con quanto fatto l’anno scorso, dal lancio della piattaforma del quotidiano, col successivo restyling del sito e del logo di Radio 24 e adesso con il nuovo look di Il.

Il è in edicola 10 volte l’anno, numeri che Polla Mattiot preferisce chiamare ‘episodi’ perchè, spiega “ognuno sarà una sorpresa, avrà una copertina-evento, sarà un’avventura sviluppata sul concetto di ‘cover drop’: un piano editoriale  diverso per ogni numero,  saranno singole edizioni ‘capsule'”.

Il nuovo logo della testata IL

I cambiamenti di Il partono anzitutto dal nuovo logo (“essenziale, ridotto all’osso per recuperare la forza nuda dell’informazione”, dice Polla Mattiot) e dal formato. Allungato per valorizzare la verticalità a cui ci ha abituati la lettura sugli smartphone.

Karen Nahum

Più in profondità il magazine cambia linea editoriale passando da una ‘gerarchia per argomenti’ a una ‘per trattamenti’. “Abbiamo adottato una struttura a pettine con quattro denti: news, people, life e tips”, spiega il direttore, “un lavoro di riorganizzazione dei contenuti a cui ha contribuito MA+Creative, agenzia di M+A  Group, scelta per dare un’impronta più internazionale al magazine. Impostazione fortemente voluta da Karen Nahum: “abbiamo voluto aggiungere una dimensione internazionale nel concept e nelle collaborazioni, come punto di osservazione aumentato, che si svilupperà attraverso una piattaforma innovativa su carta, digital, eventi e libri”.

Federico Silvestri

Dal 27 marzo il sito di Il viene inserito nella piattaforma digitale del Sole 24 Ore diventandone un canale per integrare ulteriormente il sistema digitale accrescendone anche l’impatto commerciale.  “Sul web abbiamo una proposta ‘rolling’, capace di adattarsi alle esigenze dell’utente, che offre quindi oppurtunità di revenue sia in ambiente free che in quello pay”, dice Federico Silvestri, dg della concessionaria del gruppo che per il lancio del primo ‘episodio’ del nuovo Il si aspetta di raggiungere 100 pagine di pubblicità con un carico del 50%”.

Per quanto riguarda la raccolta del Gruppo 24 Ore, Silvestri registra “un andamento 2019 soddisfacente e  in controtendenza positiva rispetto al mercato”. Per il 2020 “in questo primo scorcio ci sono segnali incoraggianti su tutti i mezzi”, conclude il dg 24 Ore System.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

A ‘La Stampa’ il digital first è difficile da digerire. I giornalisti del quotidiano Gedi frenano davanti al progetto di Molinari

A ‘La Stampa’ il digital first è difficile da digerire. I giornalisti del quotidiano Gedi frenano davanti al progetto di Molinari

Milano-Cortina 2026, ok del Cdm alla legge olimpica.  Tra le novità l’introduzione del ‘divieto di pubblicizzazione parassitaria’

Milano-Cortina 2026, ok del Cdm alla legge olimpica. Tra le novità l’introduzione del ‘divieto di pubblicizzazione parassitaria’

Editoria, Cdr La Stampa proclama due giorni di sciopero contro il piano digitale

Editoria, Cdr La Stampa proclama due giorni di sciopero contro il piano digitale