- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

Top 100 media italiani online by Comscore. A dicembre sul podio Citynews, Fanpage e GialloZafferano

Nella classifica di dicembre, stilata in base all’audience mensile rilevata da Comscore, ai primi due posti si confermano Citynews e Fanpage. Il gruppo editoriale di Luca Lani e Fernando Diana, con i suoi 50 giornali online metropolitani, raggiunge 25 milioni 678mila visitatori unici nel mese, il 65% dell’audience totale di Internet, che in dicembre è stata di 39 milioni 199mila visitatori unici. Fanpage si attesta a quota 20 milioni 760mila, il 5% in più rispetto al mese precedente, anche grazie al lancio da parte di Ciaopeople, l’editore di Fanpage, di un nuovo magazine online sulla cucina e il turismo gastronomico, Cookist.it, diretto da Francesca Fiore (preceduto dall’edizione in lingua inglese, Cookist.com, partita nel 2017).

[1]

Guadagna due posizioni, e sale terzo posto, il più famoso sito italiano di cucina, Giallozzafferano.it, su cui Mondadori sta giocando tutte le sue carte in campo enogastronomico, come conferma la cessione dei periodici Cucina Moderna e Sale & Pepe alla Stile Italia Edizioni controllata da Maurizio Belpietro. Con 17 milioni 726mila visitatori unici mensili Giallozarreano supera, anche se di poco, TgCom24 di Mediaset, che con i suoi siti collegati (Meteo.it, SportMediaset, eccetera: vedi l’elenco in coda alla tabella) totalizza 17 milioni 299mila visitatori unici.

Quinto è il Corriere della Sera, che sale di due posizioni rispetto a novembre. Il quotidiano del gruppo Rcs non utilizza i tag di Comscore, quindi il suo traffico è misurato solo in base al comportamento del panel di utenti monitorato dalla società di ricerche americana. Lo stesso vale per gli altri media indicati in grigio nella tabella.

Al sesto posto c’è Il Fatto Quotidiano diretto da Peter Gomez, seguito da Quotidiano.net, il giornale online di Poligrafici Editoriale, con i sui siti collegati (IlGiorno.it, IlRestodelCarlino.it, LaNazione.it, eccetera). Ottavo è Web365, società guidata da Emilio Del Monte, a cui fa capo un network di 25 siti tematici su sport, cucina, meteo, gossip, viaggi, in forte crescita negli ultimi mesi (+30% in novembre, +19% in dicembre), fino a superare i 15 milioni di visitatori unici.

La mondadoriana Donna Moderna, con il suo network di siti femminili, è nona, seguita da IlMessaggero.it. Nella classifica Audiweb il quotidiano del gruppo Caltagirone è aggregato a un gruppo di siti tra cui la nota guida sulle tecnologie Aranzulla.it, alleanza che gli permette di conquistare la sesta posizione. Nella classifica Comscore, invece, IlMessaggero.it corre da solo e si piazza al decimo posto, mentre Aranzulla.it è 24esimo.

Nel complesso, sui cento media presenti in classifica 48 sono in crescita, uno è stazionario (Tiscali) e gli altri 51 sono in calo, nonostante dicembre abbia un giorno in più di novembre, per cui tendenzialmente il segno più dovrebbe prevalere nel confronto delle audience mensili. Ma dicembre è anche il mese delle festività di fine anno, che influiscono anche sul comportamento online delle persone, facendo calare per esempio l’accesso a Internet da desktop.

Tra i quotidiani, crescono moderatamente il Corriere della Sera (+1%), Libero (+2%), Il Mattino (+2%), Leggo (+3%) e Il Gazzettino (+3%); in maniera più sensibile Il Tempo (+5%), Il Messaggero (+7%) e Il Giornale di Sicilia, ovvero Gds.it (+14%); ma l’exploit maggiore lo fanno i giornali del Gruppo Corriere, Corriere dell’Umbria, di Siena, Viterbo, Arezzo e Rieti, raggruppati sotto il nome di Corr.it: +123%. Ricordiamo, come al solito, che la classifica non comprende le testate del gruppo Gedi, escluse per decisione dell’editore. Tra i giornali nativi digitali buoni risultati li fa solo Fanpage (+5%); tutti gli altri sono in calo.

Le forti crescite registrate in dicembre da alcuni magazine editi da Italiaonline sono dovuti  anche a una questione tecnica: il completamento della taggatura dei siti e dei relativi contenuti distribuiti su piattaforme terze, come le Amp, Accelerated mobile pages di Google. È questo il caso di Dilei.it (+162%), QuiFinanza.it (+39%), SiViaggia.it (+145%), Buonissimo (+21%) e Supereva (+134%).

Per segnalare novità e altre informazioni utili per la corretta interpretazione dei dati, scrivere a cazzola@primaonline.it [2]