- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

Quattroruote punta sugli eventi per raccontare l’auto. Confermato lo street show di Milano a settembre

Niente stand al Salone di Ginevra 2020 e invece conferma per il Quattroruote Street Show, la kermesse di strada dedicata dedicata al mondo automotive che, a settembre a Milano, giungerà alla terza edizione occupando con esposizioni di modelli nuovi e storici e con attrazioni i due chilometri di lunghezza di corso Buenos Aires.

Quattroruote punta sempre più ad assumere un ruolo attivo nella promotion e nell’organizzazione di eventi legati alla mobilità e al prodotto auto: la conferma dell’appuntamento dello ‘Street show’ è una forte scommessa sul protagonismo del mensile e sulla formula che, nelle due edizioni precedenti, ha coinvolto fino a 300mila partecipanti. Quest’anno, infatti Milano sarà anche a nuova sede del ‘Salone dell’auto all’aperto’, manifestazione in fuga da Torino e che si svolgerà a Monza e nella metropoli lombarda nel mese di giugno. La sfida è dunque sulla tenuta dell’interesse del pubblico per due grandi eventi sull’auto a distanza di soli tre mesi e sulla capacità di attrazione di Quattroruote sul mondo dei costruttori, delle scuderie sportive e del collezionismo d’epoca, che anche il ‘Salone all’aperto’ di giugno intende mobilitare.

Laura Confalonieri, vicedirettore di Quattoruote, Alessia Venutra e Roberto Pietrantonio, amministratore delegato Mazda Italia

Il disimpegno su Ginevra, e la conferma dell’impegno per lo “street show” è stato annunciato dal direttore del mensile Gianluca Pellegrini nel corso del ‘Quattroruote Day’, l’appuntamento annuale organizzato dall’Editoriale Domus. “Siamo convinti che oggi per far comprendere lo stato dell’arte dell’automobile a un grande pubblico che sta cambiando così rapidamente atteggiamento verso la mobilità, sia più efficace portare le macchine alla gente e non viceversa”, ha spiegato Pellegrini.

Gianluca Pellegrini

Durante il Quattroruote Day è stato assegnato il premio Gianni Mazzocchi all’imprenditore Alberto Bombassei, presidente e fondatore della Brembo, numero uno mondiale dei sistemi frenanti. Il premio novità dell’anno è andato alla Mazda Cx 30, crossover di media taglia. Per la prima volta un brand giapponese ha vinto questo premio, arrivato alla sedicesima edizione e assegnato sulla base dei voti dei lettori di Quattroruote.

Alberto Bombassei e Maria Giovanna Mazzocci

L’ evento come sempre ha radunato molti rappresentanti del mondo dell’auto e giornalisti. Una platea di opinion leader molto interessante per cui, a sorpresa, ha fatto la sua comparsa Marco Alverà, ad di Snam che ha fatto un intervento per raccontare il potenziale dell’idrogeno come il carburante green del futuro, perché non produce emissioni e consente alta autonomia.