Calcio, Antitrust: ok a linee guida per la vendita dei diritti tv della Serie A

L’Antitrust ha dato il via libera alle linee guida della Lega Serie A che riguardano la commercializzazione dei diritti tv relativi a campionato di Serie A, Coppa Italia, Supercoppa, campionato Primavera, Coppa Italia Primavera, Supercoppa Primavera, per le stagioni 2021-22, 2022-23 e 2023-24.L’Autorità, si legge nel bollettino, “ritiene preferibile la predisposizione di pacchetti che stimolino la concorrenza nel mercato a valle della pay-tv, permettendo a più operatori pay-tv di poter trasmettere buona parte della Serie A, moltiplicando le piattaforme di distribuzione, e accentuando la sostituibilità – e quindi la concorrenza – tra operatori pay-tv, con beneficio degli utenti in termini di maggiore scelta e minori prezzi”.

Foto Ansa

“In sede di predisposizione degli inviti ad offrire – prosegue l’Antitrust – tale obiettivo può essere raggiunto mediante la creazione del più ampio numero di pacchetti che per il loro contenuto siano tali da stimolare la concorrenza fra più operatori, soprattutto nuovi entranti. In altri termini, occorre che i pacchetti siano disegnati in modo tale da sviluppare offerte ai consumatori finali in concorrenza e non complementari”.

Per quanto riguarda le regole di gara, sottolinea l’Autorità, “nel complesso le linee guida non presentano profili di criticità. Restano alcune previsioni suscettibili di essere meglio chiarite in sede di formulazione degli inviti a offrire” che riguarda l’assegnazione dei diritti relativi alla visione delle competizioni nel territorio nazionale quanto i diritti internazionali.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Calcio e diritti tv. Lega di Serie A fa causa a Sky per i mancati pagamenti

Calcio e diritti tv. Lega di Serie A fa causa a Sky per i mancati pagamenti

Stampa, male gli investimenti pubblicitari nel primo trimestre, -19,1%. Osservatorio Stampa Fcp: unica nota positiva i Classified, +5,3%

Stampa, male gli investimenti pubblicitari nel primo trimestre, -19,1%. Osservatorio Stampa Fcp: unica nota positiva i Classified, +5,3%

Mercato del Libro, nel lockdown perso l’85% delle vendite. Aie: a fine anno rischio calo del fatturato tra i 650 e i 900 milioni

Mercato del Libro, nel lockdown perso l’85% delle vendite. Aie: a fine anno rischio calo del fatturato tra i 650 e i 900 milioni