Reuters si allea con Facebook contro le fake news. Nasce una divisione per stanare le bufale sul social

Condividi

Si allarga il raggio della collaborazione tra Reuters e Facebook. Già al lavoro con Menlo Park per lanciare un corso online che aiuti i giornalisti a stanare i deepfake, l’agenzia ha annunciato oggi il lancio di un nuova iniziativa per individuare le bufale, inserita nel programma di fact checking affidato a parti terze da Facebook.

A svolgere la ricerca sarà una divisione appena nata in Reuters che verificherà i contenuti postati su Instagram e Facebook, identificando i contenuti falsi o ingannevoli.
L’agenzia valuterà l’autenticità di foto, video, titoli e altri contenuti generati dagli utenti, in vista delle elezioni americane, per gli iscritti americani di Facebook – in inglese e spagnolo – e pubblicando i risultati su un blog appositamente creato.

“È un problema crescente che ha un impatto quotidiano sulla società ed è una responsabilità delle piattaforme e degli editori bloccare la diffusione di notizie false”, ha spiegato Jess April, direttore di Global Partnerships, Reuters.