Huawei: da Usa accuse infondate, danni a reputazione. Ministero Esteri cinese: Usa smettano di vessare nostre compagnie

“Queste nuove accuse sono prive di fondamento e si basano in gran parte su vecchie dispute civilistiche risolte. Questo nuovo atto d’accusa è parte del tentativo del Dipartimento di Giustizia Usa di danneggiare irrevocabilmente la reputazione di Huawei e la sua attività per motivi legati alla concorrenza piuttosto che all’applicazione della legge stessa”. E’ il commento di Huawei dopo le accuse mosse dal procuratore federale di Brooklyn, a New York, di “criminalità organizzata” per aver rubato segreti commerciali Usa.

La Cina ha sollecitato gli Stati Uniti a “fermare immediatamente le vessazioni contro le imprese cinesi”: è il commento del portavoce del ministero degli Esteri Geng Shuang, sulle nuove accuse del governo americano contro il colosso delle tlc Huawei per “criminalità organizzata e cospirazione” a causa del furto di segreti commerciali agli Usa. (Ansa)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Pirateria, Fieg: più tutele per gli editori, come per la tv

Pirateria, Fieg: più tutele per gli editori, come per la tv

Dl Milleproroghe: la Camera vota la fiducia con 315 sì

Dl Milleproroghe: la Camera vota la fiducia con 315 sì

Usa 2020: Bloomberg venderà la sua media company se eletto

Usa 2020: Bloomberg venderà la sua media company se eletto